I 3 migliori vini rossi toscani da abbinare ad un primo piatto

I 3 migliori vini rossi toscani da abbinare ad un primo piatto
I 3 migliori vini rossi toscani da abbinare ad un primo piatto
Una delle aree più rappresentative per la produzione di vino nel nostro Paese, la Toscana, terra storicamente votata alla qualità, rappresenta una delle più famose regioni vitivinicole al mondo, con coltivazioni che si estendono perlopiù su territori collinari, dalle caratteristiche geologiche e climatiche che li rendono particolarmente adatti alla viticoltura.
La viticoltura riveste un ruolo di grande rilievo in Toscana, che si trova ai primi posti nel panorama nazionale ed internazionale per la produzione di vini DOC. Le principali aree di produzione di vini di pregio in Toscana sono le colline del Chianti, la provincia di Siena e la Maremma, affiancate da un gran numero di piccole zone ad elevata vocazione vinicola.
Scopriamo quali, tra i vini che hanno reso famosa la Toscana in tutto il mondo, sono particolarmente adatti da abbinare ai primi piatti.
I 3 migliori vini rossi toscani da abbinare ad un primo piatto
Chianti Classico
Dall’aroma fresco ed equilibrato, il Chianti Classico, prodotto nel cuore della Toscana, tra le province di Siena e Firenze, coniuga sapientemente eleganza e perfezione tecnica. Uno dei più famosi e rinomati vini italiani, il Chianti Classico è adatto a pressoché ogni tipo di pietanza, in particolar modo ai classici piatti della tradizione toscana, strutturati ed importanti, come, ad esempio, i pici al ragù di Chianina, la zuppa di fagioli bianchi, la ribollita e le zuppe di pesce.
La sua struttura sfaccettata ma mai troppo corposa lo rende estremamente versatile negli abbinamenti con il cibo. Il consiglio è quello di servirlo ad una temperatura di 18° C, avendo l’accortezza di stappare la bottiglia almeno un paio d’ore prima di gustarlo.
Rosso di Montalcino
Vino DOC elegante e persistente, la cui produzione è concessa solo ed esclusivamente nell’omonimo comune in provincia di Siena, il Rosso di Montalcino, da servire in calici di cristallo ad una temperatura di 18° C, è un vino più giovane rispetto al celebre Brunello, in grado di unire ad una superba struttura doti di straordinaria freschezza e vivacità, esaltate dai piatti tipici della cucina toscana dal gusto schietto e deciso.
Il Rosso di Montalcino si abbina armoniosamente a primi piatti di pasta con sugo di carne, pollame, funghi o tartufi, risotti compositi, salumi toscani, brasati e carni rosse alla brace. Lo consigliamo, in particolare, in abbinamento a pappardelle con gustoso ragù d’anatra e nocciole tostate, e minestrone di verdure miste accompagnato da crostini di pane tostato ed olio extravergine di oliva.
Bolgheri Rosso 
Prodotto in provincia di Livorno, il Bolgheri è un vino rosso corposo ed intenso, dalle caratteristiche organolettiche riconoscibili, contraddistinto da un profumo ampio, con note fruttate e balsamiche, e da un sapore fresco e sapido, con tannini equilibrati.
Questo vino ha saputo rivoluzionare l’enologia italiana nei tardi anni Sessanta, sia per l’impiego di vitigni internazionali, in prevalenza uve Cabernet Sauvignon e Merlot, raccolte e selezionate a mano tra agosto e settembre, che per l’utilizzo di piccole botti di rovere francese, dette barrique.
Ottimo a tutto pasto ed eccellente con primi piatti, selvaggina, affettati, salumi e carne arrosto-grigliata, il Bolgheri si abbina perfettamente alla cucina tipica toscana, specialmente ai primi piatti a base di carne ed ai formaggi stagionati.
 
Cucina & Vini Promotion