Con Mozao la Tigella emiliana arriva a Roma, viaggiando su La Bruna, un’ape car in stile anni ’60!

mozao

 

“Siamo Riccardo e Clara, entrambi trasferiti a Roma per motivi di lavoro, con il tempo ci siamo conosciuti meglio e abbiamo scoperto di condividere tante passioni e dopo una vacanza insieme ci siamo innamorati ed oggi viviamo felicemente insieme.” Si presentano così Riccardo Frabotta e Clara Porta, compagni nella vita e soci nel lavoro da quando – con il marchio MOZAO che vuol dire Ma Ciao! in dialetto emiliano – hanno esportato nella capitale la Tigella, da sempre protagonista del mangiare di strada emiliano e grazie a loro, anche romano. Cos’è una tigella? Prendiamo per intero la definizione che amano darne loro, che è esattamente questa:
NON E’ UNA PIZZETTA
NON E’ UN PANINO
NON E’ UNA PIADINA
NON E’ UNA FOCACCIA
UNA TIGELLA E’ UNA
TIGELLA

tigella

Tutto chiaro? Bene, allora non vi resta che provarla accompagnata da uno dei vini rosati in degustazione a Bererosa 2014. Perchè i ragazzi di Mozao, con le loro tigelle in versione maxi farcite con ogni bontà, saranno con noi a Palazzo Brancaccio dalle 17 alle 23 di mercoledì 2 luglio!

 

Leave a Comment

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.