Ancora una volta un evento da non perdere!

Lavoriamo tanto per preparare il nostro evento dedicato ai vini rosa fermi e spumanti. Sono otto anni che ci crediamo, dopo aver fatto l’esperienza di pubblicare per due anni una guida e aver capito che per quello rosa serviva altro, dovevamo portare nei luoghi di consumo del vino le migliori espressioni italiane e farlo in modo semplice e immediato: i vini dovevano essere protagonisti insieme alle loro storie senza aggiungere degustazioni guidate con finalità formative. Sentivamo la necessità di divulgare un modo di bere vino che non era molto diffuso, sollecitando il piacere dell’assaggio e della scoperta. Ieri l’ennesimo grande successo di pubblico – e la non comune presenza del mondo giovanile tra i venti e i trenta anni – ha fatto sorridere di soddisfazione tutto il nostro team che ha lavorato all’organizzazione e che ancora una volta ha reso possibile questo successo: è il più bel ringraziamento che riceviamo che ricambiamo di cuore avendo riscontrato curiosità, interesse e motivazione a tuffarsi nell’articolato mondo del vino rosa. Un grazie va sempre ai produttori che credono in questa manifestazione, partecipando con impegno e tanta soddisfazione, crediamo. Poi le postazioni food che cominciano ad aiutare i palati ad affrontare nuovi assaggi di vino grazie a vere golosità, quando il sole comincia a essere schermato dagli alberi. Nel nostro team dalla prima edizione c’è MgLogos, la società di comunicazione che affianca tutte le nostre manifestazioni, dando un contributo sostanziale. E poi i sommelier dietro i banchi, il team di ragazze che gestisce biglietteria e ingressi, l’enorme numero di addetti ai lavori che approfitta per assaggiare uno a fianco all’altra le migliori espressioni della produzione italiana in rosa. Importante sottolineare la presenza di marchi importanti che sostengono la nostra manifestazione: Diam Bouchage ormai da sei anni, Groupama assicurazioni, Fratelli Milano con le loro selezioni di caffè. Un successo annunciato dicono gli amici che ci seguono da sempre: forse, ma noi non riusciamo a non affrontare ogni edizione come fosse la prima,con la giusta apprensione, con tanta attenzione e cuore. Da oggi si pensa al prossimo nostro evento, allo Sparkleday che si terrà il 30 novembre, la manifestazione nata intorno alla nostra guida Sparkle, che mette insieme il meglio della produzione spumantistica nazionale. Da oggi siamo impegnati per quattro mesi a selezionare le migliori bollicine italiane che riempiranno le pagine di Sparkle 2020 e le sale dello Sparkleday. Grazie e a presto!

 

Immancabile il grande appuntamento firmato Cucina & Vini dedicato ai vini rosati italiani sia farmi che mossi. È Bererosa, la festa en rose della Capitale, giunta nel 2019 alla sua ottava edizione, svoltasi martedì 2 luglio 2019 nei saloni e nei giardini di Palazzo Brancaccio a Roma.

 

Le aziende presenti

Abruzzo Piemonte
Cantina Tollo Batasiolo
Citra Cascina Carrà
Eredi Legonziano La Scolca
Farnese Vini
Feudo Antico Puglia
Marramiero Cantine Spelonga
San Lorenzo Vini Garofano Vigneti e Cantine
Tenuta i Fauri Salvatore Mazzotta
Vin.co San Marzano
Zaccagnini
Movimento del Turismo del vino Puglia
Consorzio tutela vini d’Abruzzo Amastuola
Bosco Nestore Cantele
Ciavolich Cantina di San Donaci
Contesa Cupertinum
Masciarelli D’Alfonso Del Sordo
d’Araprì
Alto Adige Felline
Girlan Masseria Surani
Tramin Mottura
Produttori Vini Manduria
Calabria Rivera
Librandi Schola Sarmenti
Torrevento
Campania Trullo di Pezza
Casa Setaro Varvaglione
Marisa Cuomo
Torelle Sicilia
Morgante Vini
Emilia Romagna
Cantine Riunite & Civ Toscana
Cecchi
Lazio Fattoria Sardi
Muscari Tomajoli Il Borro
Vigne del Patrimonio Ruffino
Liguria Trentino – Istituto Trento Doc
Lunae Bosoni Cavit
Cesarini Sforza
Lombardia Ferrari
Cola Battista
Ferghettina Umbria
Fratelli Berlucchi Feudi Spada
Le Marchesine
Monte Cicogna Veneto
Uberti Andreola
Astoria
Marche Bortolomiol
Montecappone Conte Collalto
Velenosi Le Manzane
Santa Margherita
Zeni 1870

L’area food

Come per tutti gli eventi targati Cucina & Vini, il vino sarà certamente la star dell’evento capitolino ma non mancherà un’interessante proposta gastronomica da abbinare ai numerosi rosati in degustazione. Quattro, in particolare, le postazioni di street food di Bererosa 2019:
Il Maritozzo Rosso Edoardo Fraioli propone svariate versioni del maritozzo romano in versione gourmet.
Meglio Fresco Pescheria Arturo & Mary, coppia nella vita e nel lavoro, presentano le loro selezioni di crudi, tra cui le ostriche, e una vasta scelta di piatti cotti.
La Bottega dell’Oliva Ascolana direttamente da Ascoli Piceno arrivano a Roma olive ascolane e cremini, fritti al momento e serviti nei classici cartocci di carta paglia. Per gli amanti delle ricercatezze regionali, spazio anche ai piconi, fragranti soufflé di formaggio avvolti in una pasta croccante.
Optymum Gianluca Saccente, giovane titolare di questa azienda di selezione e distribuzione alimentare, è pronto per preparare taglieri di salumi e formaggi che si sposano perfettamente con le etichette rosate in degustazione.

Per l’edizione n. 8, infine, continua il sodalizio con Diam Bouchage, azienda di punta nella produzione di tappi tecnici in sughero e importante partner tecnico anche quest’anno, e con Fratelli Milano Italian Coffee, giovane realtà romana specializzata nella selezione, tostatura e miscelatura per singole origini dei migliori caffè del mondo. New entry è invece l’Agenzia GroupAma Assipaoli srl di Roma.

 

 In collaborazione con: