Cantine Aperte 2024: edizione record con oltre 600 cantine

Edizione numero trentadue per uno degli eventi del mondo enologico italiano, più belli e partecipati

Cantine Aperte 2024 giunge al termine. La 32esima edizione dell’evento cult dell’enoturismo ha regalato due piacevoli giornate, sabato 25 e domenica 26 maggio, alla scoperta di 600 tra le migliori cantine del Movimento Turismo del Vino. Un weekend che ha superato le aspettative registrando il più grande numero mai raggiunto di cantine coinvolte e accogliendo centinaia di enoturisti, sempre più curiosi di conoscere i territori del vino d’Italia, e rafforzando il legame tra i produttori e la community di wine lover.

Cantine Aperte è un viaggio tra le vigne e le cantine più interessanti del BelPaese lungo trentadue anni che, anche in questa edizione, ha celebrato la corretta cultura del vino, il bere moderato, la scoperta dei territori e delle tradizioni enologiche di ogni regione, senza trascurare divertimento e relax. Un evento che ha rivoluzionato il modo di fare enoturismo e che ha reso il vino non solo un prodotto da degustare ma un veicolo di storia, tradizioni e territorialità, grazie al racconto dei produttori del Movimento Turismo del Vino.

Cantine Aperte 2024: edizione record con oltre 600 cantine

“L’affluenza dai grandi numeri da parte del popolo di enoturisti – sottolinea Nicola D’Auria, Presidente del Movimento Turismo del Vino– ci ha riempito d’entusiasmo tanto quanto il grande coinvolgimento riscontrato dalle nostre cantine, dimostrando il crescente e profondo interesse per il vino e per la conoscenza delle sue origini, dal territorio, alle tradizioni, al savoir faire dei produttori. Un’edizione che, come ogni anno, ha promosso l’enoturismo di qualità celebrando tutti i luoghi del vino della Penisola e incentivando l’interazione tra migliaia di visitatori e i nostri produttori, requisiti fondamentali di ogni nostro evento”

Partecipazione da record delle cantine, non solo nei numeri ma anche nel coinvolgimento di tutte le regioni: un grande traguardo che ha connesso enoturisti e vignaioli dalle Alpi fino alle Isole, per offrire un ventaglio di esperienze e attività in ogni luogo del vino del vino dello Stivale, dai meno conosciuti ai grandi terroir.

Un’edizione che ha messo in luce l’impegno continuo delle cantine italiane nel combinare l’amore per il vino alla passione per l’ospitalità e l’educazione al consumo consapevole, attraverso un calendario di attività di grande interesse. Dalle immancabili degustazioni di grandi etichette, agli abbinamenti con i prodotti tipici del territorio, alle visite in cantina e passeggiate tra i vigneti, Cantine Aperte 2024 ha dato l’opportunità di vivere iniziative uniche e per tutti i gusti. Grande risalto alla cultura con i laboratori di pittura, ceramica, artigianato e gite fuori porta nei borghi più suggestivi della Penisola, nonché una grande offerta di attività naturalistiche e di carattere sportivo come escursioni in bici, a cavallo e wine trekking. Non è mancata inoltre l’attenzione ai più piccoli con i laboratori e visite didattiche organizzate dai produttori MTV e la possibilità di concedersi momenti di relax e benessere immersi nella natura.