Ricetta – Quaglia in due cotture, zucca e zenzero – Chef Simone Gottardello, ristorante EVO dell’hotel&spa Aqualux di Bardolino (Vr)

In Ricette, Terra by vventuratoLeave a Comment

Condividi
  • 15
  •  
  • 107
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    122
    Shares

 

0 da 0 voti
Stampa

Quaglia in due cotture, zucca e zenzero

Ecco la ricetta dellauaglia in due cotture, zucca e zenzero, proposta dallo chef Simone Gottardello, ristorante EVO dell’hotel&spa Aqualux di Bardolino (Vr)

Keyword cavolo cappuccio, mirtilli, quaglia, zenzero
Porzioni 4 persone
Chef Simone Gottardello

Ingredienti

  • 4 quaglie
  • 240 g di polpa di zucca
  • 1 radice di zenzero fresco
  • Brodo vegetale
  • Pane panko
  • 2 uova intere
  • 100 g di cavolo cappuccio
  • Aceto di mirtilli
  • Semi di cumino
  • Olio di oliva extravergine di oliva
  • Burro chiarificato
  • Fondo di quaglia
  • g 30 di cipolla bianca
  • Timo fresco
  • Carta fata

Istruzioni

  1. In una casseruola rosolare la cipolla bianca in olio evo del Garda dop, aggiungere la zucca tagliata a brunoise (avendo cura di tenerne da parte 50 grammi) bagnare con brodo vegetale. Portare a cottura, aggiustare di sale e pepe ed aggiungere della radice di zenzero grattugiata secondo gusto personale.
  2. Sbianchire 50 grammi di polpa di zucca precedentemente tagliata a brunoise. Aprire a libro i petti di quaglia dandogli una forma regolare e tenendo da parte i ritagli. Disossare le coscette tenendo la polpa attaccata all'osso.
  3. Con i ritagli di polpa di quaglia, preparare una farcia passando la quaglia al tritacarne. A questa successivamente aggiungere 15 grammi di albume di uovo, la brunoise di zucca sbianchita , del timo fresco ,sale e pepe.
  4. Farcire i petti aperti a libro e le coscette di quaglia con la farcia. Richiudere.
  5. Con l’aiuto della carta fata formare dei rotolini con i petti di quaglia farciti. Anche le cosce avvolgerle con un foglio di carta fata.
  6. Porre i petti e le cosce in sacchetti sottovuoto separati, togliere l'aria e sigillarli con l'apposito strumento.
  7. Cuocere i petti a vapore a 62 °C per 40 minuti
  8. Le cosce invece a 62 °C per 24 Minuti
  9. Far raffreddare le cosce e successivamente panarle con farina, uovo e pane panko.
  10. Tagliare il cavolo cappuccio a julienne e condire con aceto di mirtillo , olio extravergine d'oliva e semi di cumino
  11. Rigenerare i petti di quaglia a vapore a 62 °C, successivamente rosolarli in una padella antiaderente con burro chiarificato e timo fresco .Tagliarli a metà. Friggere le cosce , precedentemente panate in burro chiarificato e salare leggermente esternamente.
  12. Alla base del piatto porre la crema di zucca, adagiare in modo armonico sopra di essa le cosce di quaglia fritte, l’insalata di cavolo cappuccio, i petti scaloppati, salsare leggermente con un po’ di fondo di quaglia.

 

 

About the Author

vventurato


Condividi
  • 15
  •  
  • 107
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    122
    Shares

Leave a Comment

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.