Ricetta aglio e olio

Ricetta Ajo e ojo di mare – Chef Marco Martini del Ristorante Stazione di Posta (Roma)

In Mare, Paste e zuppe, Ricette by vventuratoLeave a Comment

Condividi
  •  
  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

ajo e ojo (2)

Foto di Andrea Di Lorenzo

 

Ricetta aglio e olio
0 da 0 voti
Stampa

Ajo e ojo di mare

Ajo e Ojo, piatto apparentemente semplice ma in realtà è uno dei più complessi! Marco Martini del Ristorante Stazione di Posta (Roma) ci propone questa versione al profumo di mare. Ecco la ricetta! 

Piatto Primi piatti
Keyword aglio, olio
Porzioni 4 persone
Chef Marco Martini

Ingredienti

  • 500 g di cannolicchi già spurgati
  • 500 g di tartufi di mare già spurgati
  • 500 g di vongole già spurgate
  • 500 g di cozze
  • 320 g di spaghetti
  • 1 testa di aglio fresco
  • 1 peperoncino fresco
  • Prezzemolo
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale

Istruzioni

  1. Togliere l’eventuale bisso dalle cozze e pulirle sotto l’acqua corrente raschiando con l’apposita spazzolina per eliminare le incrostazioni di sabbia e alghe, risciacquarle bene. Farle aprire in una padella con un goccio di olio e uno spicchio di aglio.
  2. Una volta aperte, allontanare dal fuoco e versare le cozze in un colino raccogliendo l’acqua di cottura.
  3. Procedere nella stessa maniera per le vongole, i tartufi di mare e i cannolicchi.
  4. A questo punto sgusciare i molluschi, poi privare i cannolicchi della sacchetta nera contenente la sabbia e riunire in un recipiente la loro acqua di cottura e conservarla in frigorifero coperta con della pellicola.
  5. Distribuire i frutti di mare su un foglio di silpat e metterli a disidratare in forno a 65 °C per ventiquattr’ore. Lasciarli freddare prima di frullarli in un mixer fino a ricavare una polvere.
  6. Il giorno della preparazione cuocere gli spaghetti in acqua bollente senza sale.
  7. Tritare uno spicchio di aglio insieme a una presa di foglioline di prezzemolo e a un pezzetto di peperoncino. In una padella scaldare un poco di olio e farvi imbiondire il trito aromatico, aggiungere gli spaghetti scolati dopo circa cinque
  8. minuti e portarli a cottura aiutandosi con qualche mestolo d’acqua di cottura dei molluschi.
  9. Mantecare gli spaghetti lontano dal fuoco con la polvere di frutti di mare disidratati quindi disporne un nido al centro di ogni fondina.
About the Author

vventurato


Condividi
  •  
  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Leave a Comment

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.