Ricetta – Gnocchi di patate viola, formaggio di malga e senape

In Ricette by vventuratoLeave a Comment

Condividi
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

0 da 0 voti
Stampa

Gnocchi di patate viola, formaggio di malga e senape

Un piatto che sa di montagna. Sapori forti e decisi per questi gnocchi di patate viola con formaggi di malga e crescione; l'idea è di Levin Grüten, chef del Ristorante AO di Haller Suites & Restaurant di Bressanone (BZ)
Piatto Primi piatti
Cucina classica, Mediterranea
Keyword crescione, formaggio, gnocchi, patate viola, senape
Porzioni 4 persone
Chef Levin Grüten

Ingredienti

Per gli gnocchi

  • 400 g di patate viola
  • tuorlo d'uovo
  • 40 g di burro
  • 120 g di farina
  • 50 g di farina di grano duro
  • sale

Per l'essenza di cavolo rosso

  • 1 cavolo rosso

Per la guarnizione

  • formaggio di malga
  • foglie di senape

Istruzioni

Per gli gnocchi

  1. Cuocere le patate viola in acqua salata per 25 minuti. Sbucciarle e tritarle passandole nello schiaccia patate, ancora calde. Aggiungere il tuorlo d'uovo e il burro liquido, quindi amalgamare tutto e lasciare raffreddare. Unire la farina di grano duro e aggiungere e impastare ottenendo una massa soda. Tagliare il panetto in pezzi e stenderli formando dei piccoli filoni, tagliarli e confezionare gli gnocchi.

Per l'essenza di cavolo rosso

  1. Tagliare il cavolo rosso a fette ed estrarre il succo utilizzando una centrifuga. Portarlo ad ebollizione, lasciare riposare per 24 ore. Filtrare tutto, versare il liquido all'interno di un pentolino e ridurre della metà a fuco medio.

Per la finitura del piatto

  1. Cuocere gli gnocchi in acqua bollente per 5 minuti. Nel frattempo riscaldare 200 ml di essenza di cavolo rosso in una pentola, aggiungere un pizzico di sale. Scolare gli gnocchi e tuffarli all'interno del succo di cavolo rosso. Amalgamare con un poco di burro e disporli nelle fondine. Ricoprirli con delle fette sottili di formaggio di malga e guarnire con delle foglie di senape.
About the Author
Valentina Venturato

vventurato


Condividi
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Iscriviti alla newsletter di Cucina & Vini !

Leave a Comment






Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.