FILTRA GLI ARTICOLI

Purea di fave e cicorie

Ricetta poverissima, simbolo della cucina pugliese è il purè di fave secche con le cicorie. Pochi ingredienti per una piatto sano e gustoso. Questa è al versione di Tommaso Giacovelli, chef del Basilico Bistrot il ristorante interno dell'Hi Hotel Bari.
Portata Antipasti
Cucina Regionale Italiana
Porzioni 4 persone
Purea di fave e cicorie
No ratings yet
VOTA
Chef Tommaso Giacovelli

Ingredienti  

Per il purè di fave

  • 200 g di fave secche decorticate (lasciate a bagno per 12 ore)
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 foglie di alloro
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale

Per la cicoria

  • 1 kg di cicorie di campo già bollite
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale

Per i friggitelli

  • 8 peperoni friggitelli
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale

Per la guarnizione

  • 4 fette di pane di Altamura

Istruzioni 

Per la purea di fave

  • Cuocere le fave in una pentola con l’aglio, l’alloro e un filo d’olio extravergine di oliva. Mescolare di tanto in tanto e non appena saranno cotte togliere le foglie di alloro e frullare le fave per creare un crema omogenea. Tenere da parte.

Per i friggitelli e i crostoni di pane

  • In un pentolino, friggere i peperoni in un olio extravergine di oliva e aggiustare di sale. Nello stesso pentolino – senza lavarlo – tostare le fette di pane.

Per la finitura del piatto

  • Disporre al centro di un piatto fondo un poco di purea di fave, sistemarvi sopra un nido di cicoria condita con olio extravergine di oliva e sale. Completare il piatto con due friggitelli e un filo di olio extravergine di oliva. Accompagnare con i crostoni di pane.