FILTRA GLI ARTICOLI

Bolle di Borro Rosé Brut 2012

Sparkle è la guida ai migliori vini spumanti secchi d'Italia, una pubblicazione annuale edita dal 2003. I vini sono valutati con un punteggio in decimi, da 0,5 a 5 sfere. I dati relativi a ciascun vino - uve, metodo di spumantizzazione, numero di bottiglie prodotte, prezzo medio in enoteca - sono forniti dalle aziende produttrici.
RegioneToscana
ProduttoreIl Borro

Ha carattere da vendere e un piglio potente, maturo e complesso, denso di frutto, speziature, pasticceria. In bocca è più croccante e nel finale appena austero. Bene su arista di maiale con prugne e mele, al ginepro.

  • Annata 2012
  • Denominazione Vsq
  • Uvaggio sangiovese
  • Fermentazione bottiglia
  • Alcool 12.0
  • Voto 4.5
  • Produzione 6000
  • Prezzo 45.00

Degustazione

Di un bel rosa corallo brillante con riflessi arancio e perlage fine, è intenso e complesso al naso, da scoprire lentamente. Sentori di chinotto, prugna matura e disidratata dialogano con mora e il suo rovo, mentre tostature di nocciole e mandorle sfumano. Insiste sull’articolazione fruttata che rivela ciliegia, anche sotto spirito, ribes nero, visciola, arancia rossa, fico nero, anche essiccato, percorso da toni di viola e speziature di ginepro, pepe, chiodi di garofano, mentre in sottofondo si avvertono dolcezze di panettone. E ancora carruba, radice di liquirizia, noce con il suo mallo, mirtillo, cotognata, granatina, pesca e melone, con note golose e “spiritose” di zuppa inglese e toni minerali di scisto. Cremoso, strutturato, fresco e sapido, morbido, ha uno sviluppo salino che, insieme alla delicata nota tannica, rende il finale appena austero. Sul palato scolpisce subito il frutto rosso del naso in una veste golosa, matura e invitante, meno complessa più diretta; poi si ritrovano le percezioni di frutta disidratata ed essiccata, percorse da toni minerali di scisto che nel finale sono protagonisti.