FILTRA GLI ARTICOLI

Soldati La scolca D’Antan Brut 2008

Sparkle è la guida ai migliori vini spumanti secchi d'Italia, una pubblicazione annuale edita dal 2003. I vini sono valutati con un punteggio in decimi, da 0,5 a 5 sfere. I dati relativi a ciascun vino - uve, metodo di spumantizzazione, numero di bottiglie prodotte, prezzo medio in enoteca - sono forniti dalle aziende produttrici.
RegionePiemonte
ProduttoreLa Scolca

Un fuoriclasse per la sua complessità, prima golosa, poi fresca fino al floreale, che precede una bocca altrettanto articolata, potente e di rara finezza. Godetelo con una zuppa di cipolle su Gruyère e pane gratinati, con crema di tartufo nero.

  • Annata 2008
  • Denominazione Vsq
  • Uvaggio cortese
  • Fermentazione bottiglia
  • Alcool 12.5
  • Voto 5.0
  • Produzione 7.500
  • Prezzo 70.00

Degustazione

Giallo dorato con bollicine fini, è molto elegante al naso, di piglio fascinoso nell’irretire con una gamma complessa in cui è difficile identificare un protagonista. Curioso scoprire delle note di cappuccino che si scorgono tra sentori di frutto, declinati in aromi di chinotto, cotognata, fico nero anche secco, prugna disidratata, mela renetta anche in pasticceria, cedro in sciroppo, mentre si insinuano le fragranze di panettone, di crostata alla confettura di fichi, percorsa da speziature di cannella, cardamomo, zenzero anche candito. Al centro del naso si avverte una nota fumé e di polvere da sparo che si fonde con minerali di scisto, con tostature di pane grigliato e torna su registri dolci rivelando torrone bianco, gianduia, glassa di castagne, senza mai dimenticare il frutto che ora ricorda pera e ananas, con cenni floreali di mimosa in una giostra di riconoscimenti. Finissimo in bocca, di effervescenza minuta, ha grande freschezza e sostegno salino, integrati dalla bella tessitura per un insieme che mantiene tensione sui lati della lingua. La progressione gustativa dà lunghezza alla tavolozza retrolfattiva che conserva decisa il profilo fruttato dolce, arricchito dalla complessità scoperta al naso, con un cenno di minerale di granito bagnato dal mare…