La ricette della polenta al tartufo Savini con baccalà mantecato di Cristian Curri.
0 da 0 voti
Stampa

Polenta al tartufo Savini con baccalà mantecato

Ecco la ricetta della polenta al tartufo Savini con baccalà mantecato di Cristiana Curri

Piatto Secondi piatti
Cucina Cucina innovativa
Keyword polenta, tartufo
Porzioni 4 persone
Chef Cristiana Curri

Ingredienti

Per la polenta

  • 250 g di polenta al tartufo Savini

Per il baccalà mantecato

  • 600 g di baccalà già ammollato
  • 1 l di latte intero
  • 1/2 spicchio di aglio
  • 1/2 l di olio di semi i girasole

Per la guarnizione

  • 1 zucchina
  • 12 lamponi

Istruzioni

Per il baccalà mantecato

  1. Lessare il baccalà nel latte per circa 10 minuti, quindi scolarlo tenendo da parte un po’ di latte. Togliere la pelle e le eventuali spine. Tritare molto finemente l’aglio fino a ridurlo in pomata. Mettere il baccalà con l’aglio in un cutter e iniziare a frullare aggiungendo l’olio a filo finché non si otterrà una crema soffice e spumosa. Se la crema risultasse troppo consistente, montare anche con il latte tenuto da parte.

Per la polenta

  1. Portare ad ebollizione un litro d’acqua salata e versare la farina a pioggia. Mescolare con una frusta e cuocere 15 minuti da quando riprende il bollore. Dividere la polenta nei piatti usando dei coppapasta.

Per la finitura del piatto

  1. Sistemare il baccalà mantecato nei coppapasta sopra ai dischi di polenta. Ritagliare con un coltello o con una formina la parte verde delle zucchine e ottenere sagome di foglie sottili di pungitopo. Lessare le foglie così ottenute per pochi minuti, passarle in acqua e ghiaccio per mantenere vivace il colore. Decorare ogni piatto con le zucchine e i lamponi. In alternativa ai lamponi si possono usare dei chicchi di melograno oppure del ribes rosso.