Diego Vitagliano e Sara Palmieri – La rivincita e il raddoppio della pizza senza glutine (quella buona)

In Notizie by vventuratoLeave a Comment

Condividi
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Diego Vitagliano raddoppia il senza glutine. Le pizze con impasto gluten free realizzato da Sara Palmieri, già presente nel locale di Bagnoli, arrivano anche presso 10Pizzeria di Pozzuoli.

Le pizze e i fritti senza glutine saranno gli stessi già presenti in carta nel locale di Napoli: 16 pizze, 2 fritti e 2 ripieni. Stessi impasti e stessi topping.

Il menu delle pizze mantiene le tre categorie tanto care a Diego Vitagliano, che le utilizza per tutti i suoi menu: le ‘marinare’, le ‘margherite’ e le ‘altre pizze’, che sarebbero le rivisitate e quelle che guardano all’intera tradizione culinaria napoletana e non solo.

Tra le pizze senza glutine, oltre ai grandi classici, spiccano la Genovese (con ragù napoletano, carne sfilacciata, fior di latte di Agerola, Grana Padano, basilico riccio napoletano, olio evo), la 4 Casi Campani (con Provola, carmasciano, petali di Grana, ricotta, pomodorini semidried,
basilico, olio evo) e la Patasiccia (con Provola, cervellatine di suino, patate al forno, basilico riccio napoletano, Grana Padano, olio evo).

Sara Palmieri, classe ’95, irpina d’origine e napoletana di adozione, inizia a lavorare nel mondo della pizza cinque anni fa come cameriera nel locale gestito dal fratello. Dopo aver
scoperto la celiachia e, mossa dalle sue esigenze alimentari, ha intrapreso uno studio sugli impasti che ha messo a disposizione di tutti quelli che, come lei, soffrono della stessa
patologia.
La svolta professionale arriva nel 2016, quando si classifica terza sul podio del Campionato Mondiale della Pizza di Parma. Arrivano poi le esperienze all’estero, prima a Parigi e poi in
America, fino all’ottobre del 2018, quando Diego Vitagliano la chiama con sé e le affida la gestione degli impasti senza glutine nelle sue pizzerie.

Nel 2019, Sara vince il Premio D’Amico 50 Top Pizza per la miglior proposta senza glutine e ad oggi le sue pizze, studiate nei topping insieme a Diego, sono considerate tra le migliori a livello nazionale (e non solo).

Il suo obiettivo? Regalare un sorriso ai suoi clienti, celiaci e non, e fargli provare emozioni uniche dinanzi a una pizza napoletana (senza glutine) degna di questo nome. Infatti, le proposte di Sara vengono apprezzate anche da una clientela non strettamente soggetta alle intolleranze alimentari, dato il loro mix di gusto e di altissima digeribilità.

Nella sede di Pozzuoli l’impasto sarà il medesimo, quello già disponibile nella pizzeria di Bagnoli.
Miscela di riso, mais, grano saraceno e amido di frumento deglutinato si uniscono ad acqua, sale e lievito, con un’aggiunta di olio extravergine di oliva. Seguono 36 ore di lievitazione e
cottura in forno a legna.

Non c’è alcun rischio di contaminazione, dato che in entrambe le pizzerie è presente un box completamente isolato dal resto del locale, con un proprio forno a legna e con vetri
trasparenti per dare modo ai clienti di assistere al lavoro di Sara e dei suoi collaboratori.

L’idea di raddoppiare nasce dal desiderio di permettere a chiunque di assaggiare la pizza di Diego Vitagliano in versione gluten free in entrambe le location, con un prodotto di alta
qualità, curato nel gusto e nell’estetica, che non ha nulla da invidiare alla pizza tradizionale.

Già oggi, nella sola sede di Bagnoli, il gluten free spopola, con circa 2000 pizze al mese, disponibili anche per l’asporto e tramite servizio di delivery.

About the Author
Valentina Venturato

vventurato


Condividi
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Iscriviti alla newsletter di Cucina & Vini !

Leave a Comment

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.