Barcellona Beer Challenge: l’Italia sbanca il concorso internazionale

Il bottino, del tutto ragguardevole, è di un totale di 41 medaglie (18 d’oro, 13 d’argento e 12 di bronzo)

Apriamo l’informazione col dire che il giovane birrificio di Rovigo, Torre Mozza, oltre ad aver meritato due medaglie d’oro e una d’argento, è stato riconosciuto come miglior birrificio emergente dell’anno. Nello stesso tempo dobbiamo segnalare la performance dei birrifici Bionoc e Serra Storta capaci di vincere 5 medaglie per uno, ed esattamente 2 ori, 1 argento e 2 bronzi!

Barcellona Beer Challenge: l’Italia sbanca il concorso internazionale

Già lo scorso anno al Barcellona Beer Challenge ci fu una prestazione più che buona, decisamente superata dal risultato incoraggiante e rassicurante dell’edizione 2021 del concorso della Catalogna. Infatti, i produttori italiani hanno collezionato ben 43 medaglie, così suddivise: 18 ori, 13 argenti e 12 bronzi, con ben 21 birrifici diversi andati a podio.

Vediamo nel dettaglio come è andata.

Il birrificio Bionoc ha vinto l’oro con Albicoppe e Lipa (Enlish IPA), l’argento con la Spontanea e il bronzo con Impombera e Mr Miel (birre con fermentazioni alternative). Da notare che il birrificio trentino si è accaparrato tre medaglie nella categoria European sour ale rivelando una qualità continua ed eccellente visto che lo scorso anno Impombera e Albicoppe erano arrivate prima e terza.

Barcellona Beer Challenge: l’Italia sbanca il concorso internazionale

Anche il Birrificio Serra Storta ha ottenuto 5 medaglie, ed esattamente l’oro per Erica (Kölsch  e Dortmunder export) e Bianca (Weizen), argento per Alba (birre affumicate) e il bronzo per Zante (amber malty European lager) e per Rosmary (witbier).

Barcellona Beer Challenge: l’Italia sbanca il concorso internazionale

Torre Mozza oltre al riconoscimento di miglior birrificio dell’anno, ha ricevuto due ori – una per la Koller (amber bitter European beer) e una per la Middleway (birre “crossover”) – e un argento per la Oscar Mild (mild). da notare inoltre, che Torre Mozza e uno di quei pochi birrifici che esplorano i vecchi stili europei.

Barcellona Beer Challenge: l’Italia sbanca il concorso internazionale

Subito dopo i due birrifici indicati sopra e prima di Torre Mozza, si è piazzato Beha Brewing con un oro per la Festbier (Amber Malty European Lager), due argenti per la Giubilo (Belgian Pale Ale e Bière de Garde) e per la Spasso (Amber Bitter European Beer) e infine un bronzo per la Gaudio (Dark European Lager).

Barcellona Beer Challenge: l’Italia sbanca il concorso internazionale

Ancora due birrifici in gradi di conquistare due ori per uno: il birrificio Lambrate con l’Ausfahrt (German Pils) e la Ghisa (birre affumicate) e il Piccolo Birrificio Clandestino con la Fortezza Nuova (barley wine) e la Goslar 1826 (birre storiche).

Barcellona Beer Challenge: l’Italia sbanca il concorso internazionale

Altre medaglie preziose sono andate al birrificio La Villana per la Gatsby (bitter), a Birra Gaia per la Vineyard Cuvée (Italian grape ale), al Birrificio della Granda per la Ghosst (Belgian blond e strong ale), a Chianti Brew Fighters per L’Erotica (double IPA), al Birrificio Ciociaro per L’Oro de Vergli (tripel), a Toccalmatto per la Dr. Caligari (fruit beer) e al birrificio Evoqe per la Evoqe Sour #3 (birre “local style”). Da aggiungere che La Villana ha conquistato anche un argento con la Cinque (Kölsch  e Dortmunder export) che lo scorso anno aveva ottenuto un oro. Birrificio della Granda e Chianti Brew Fighters hanno vinto anche un argento e Birra Gaia un bronzo.

Barcellona Beer Challenge: l’Italia sbanca il concorso internazionale

Oltre a quello conquistato da Torre Mozza, i premi collettivi sono andati a Basqueland come miglior birrificio in assoluto (vincitore di 10 medaglie di cui 4 d’oro) e a Catedra Beer come azienda più innovativa.

Barcellona Beer Challenge: l’Italia sbanca il concorso internazionale

Complimenti ai nostri birrifici e l’augurio di fare sempre meglio!