#bellenotizie di settembre 2019: Burton Anderson premiato dall’Istituto Grandi Marchi

In News, Notizieby editorLeave a Comment

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’Istituto Grandi Marchi premia a Firenze il giornalista americano Burton Anderson per il suo impegno nella divulgazione del vino italiano

Il momento della premiazione: da sinistra Sandro Boscaini, Piero Mastroberardino, Burton Anderson, Piero Antinori e Daniele Cernilli, moderatore dell’evento

 

Una luminosissima giornata di fine estate a Firenze è stata la brillante cornice di una bella festa. Le prestigiose mura di Palazzo Antinori hanno ospitato l’evento di premiazione, una splendida occasione per ripercorrere l’epopea del vino italiano attraverso il racconto del grande narratore festaggiato, Burtono Anderson, e quello di protagonisti di allora e di oggi come Piero Antinori, Piero Mastroberardino (in realtà quel periodo fu vissuto dal padre Antonio Mastroberardino), Sandro Boscaini, ma anche Angelo Gaja, che ha preso la parola dalla platea. Mentre nel Paese si discute inutilmente sull’utilizzo del termine Prosecco nella Docg di Conegliano e Valdobbiadene, questo evento ha acceso i riflettori su quaranta anni di storia: negli anni Ottanta quei produttori italiani che oggi mettono sul mercato prodotti ricercatissimi in tutto il mondo, allora trovavano le porte chiuse. Si lanciarono in un lavoro dispendioso in termini di tempo e denaro e con umiltà riuscirono a convincere gli addetti ai lavori esteri del grande cambiamento che il nostro vino stesse vivendo. Proprio a inizio anni Ottanta, Burton Anderson, già innamorato dell’Italia, dei suoi territori da vino e dei suoi vini, pubblico il suo primo libro: Vino. The Wines & Winemakers of Italy, dando un contributo notevole alla divulgazione del vino italiano nel mondo, facendone conoscere l’originalità, le potenzialità e le eccellenze territoriali. Questa in sintesi la motivazione alla base del premio che l’Istituto del Vino Italiano di Qualità Grandi Marchi ha consegnato il 10 settembre scorso al giornalista americano Burton Anderson.

Breve biografia di Burton Anderson – Nato in Minnesota, è stato per diversi anni corrispondente da Parigi per l’International Herald Tribune, ma dopo un suo viaggio in Toscana alla fine degli anni Settanta, ha scelto il Belpaese come “casa adottiva” per coltivare la sua vera passione: il vino italiano. Da oltre 40 anni, infatti, vive proprio in Toscana, dedicandosi con devozione alla scoperta e alla conoscenza delle realtà vitivinicole del Belpaese, perlopiù sconosciute a livello internazionale all’epoca del suo arrivo. Definito dal New York Times come “l’autorità principale in fatto di vini italiani scritti in lingua inglese”, nel 2007 è stato inserito nella Hall of Fame degli scrittori del Wine Media Guild di New York, mentre nel 2009 è stato nominato dalla Wines of Italy Hall of Fame dell’Italian Trade Commission di New York, grazie ai suoi significativi contributi.

 

About the Author

editor


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Leave a Comment

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.