Biglietto Prego!

img_20160924_181813

La nuova scommessa di Edoardo Papa che apre una pizzeria (classica), ma non solo, a Garbatella…

immagine1

Nella cornice di Piazza Damiano Sauli  (bella piazza romana di epoca fascista e ristrutturata in maniera quasi perfetta qualche anno fa) al numero 6 c’è Biglietto Prego! la nuova creatura di Edoardo Papa (patron di In Fucina) che, concepita come pizzeria, in realtà è un locale ad ampio respiro, aperto dalle sette di mattina fino all’una di notte. Si inizia con la colazione e in effetti qui c’era un bar storico del quartiere Garbatella. Quindi lieviti fatti in casa con impasti studiati e messi a punto dopo tanti esperimenti. Il caffè è di una piccola torrefazione laziale, l’azienda Fazenda di Fiuggi che tratta solo mono origini di arabica 100% e, ciliegina sulla torta, la macchina è una Faema del 1964 a tre bracci, completamente restaurata e funzionante in maniera perfetta.

img_20160924_181843

A pranzo Biglietto Prego! offre menu a prezzo contenuto, che prevedono principalmente piatti della tradizione romana, tra cui: carbonara, pollo con i peperoni, bollito, coda alla vaccinara, amatriciana, ecc. Tutti però in mono porzioni abbastanza piccole e facilmente digeribili, serviti in contenitori con chiusura ermetica, compresi i piccoli panini fatti in casa e dolce compreso (piccole paste come bignè o diplomatici).

img_20160924_181820

Dalle 18 in poi il locale si trasforma nuovamente: ecco l’aperitivo con i fritti tipo supplì classici al telefono o con ripieno, servendosi dei topping utilizzati da In Fucina, crocchette di patate con provolone, fiori di zucca, filetti di baccalà, crostini e frittelle di stagione. Da abbinare a vini, cocktail o la birra Oxiana, bel birrificio di Pomezia, con impianto a 6 vie posto sul bel bancone che ci accoglie all’ingresso. Molto interessanti la Epic (Menzione al Premio Cerevisia 2015 – American IPA, molta aromaticità frutto dei tanti luppoli americani utilizzati) e Glen Coe (Scotch Ale, morbida, rotonda e di gran corpo).img_20160924_193505

Poi, la sera, oltre ai fritti, finalmente la pizza, da scegliere tra sei tipologie di cui cinque tradizionali (Napoli, funghi, marinara, Margherita, capricciosa) e una gourmet a rotazione dalla carta di In Fucina. L’impasto è particolare ed è il risultato della miscela di due farine (di cui una e quella del Mulino Marino).

img_20160924_185708

Ma non finisce qui, infatti, dopo cena Massimiliano, figlio di Edoardo, che oltre a seguire il locale, si occuperà dei cocktail studiati personalmente ed anche molto innovativi, frutto sicuramente dei quattro anni passati al lavoro al Golden Bee di Londra (cocktail bar situato a Old Street con bella terrazza affacciata sull’East Side londinese).

img_20160924_182135

Il locale è formato da quattro vetrine e due sale, una con bancone ed un’altra con i tavoli, mattoni a vista e pavimenti d’epoca. Poi la zona forno (Valeriani) distinta dalla cucina che sarà anche un vero e proprio laboratorio di creatività. Davanti al forno della pizzeria ci sarà un pizzaiolo formatosi da In Fucina e in sala non mancheranno professionalità e buonumore.

Dunque un locale tutto da scoprire e da gustare dall’alba al tramonto inoltrato….

img_20160924_182003

Biglietto Prego!
Piazza Damiano Sauli, 6/9
Tel. 06 94416550
Aperto dalle 7,00 all’1,00

Antonio Marcianò