IV° National Fettuccine Alfredo Day – Charity dinner per Every Child Is My Child Onlus

In Notizie by vventurato1 Comment

Condividi
  • 33
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    33
    Shares


Un gesto d’amore: è questo il tema scelto per il IV° National Fettuccine Alfredo Day dal ristorante romano Alfredo alla Scrofa. Istituita dal National Day Calendar nella giornata del 7 febbraio, questa importante ricorrenza rende omaggio alle fettuccine Alfredo. Un piatto nato dall’amore di Alfredo per la moglie debilitata dalle fatiche post partum, le fettuccine fatte con uova, burro e parmigiano e sapientemente mantecate, sono un piatto rigenerante e dal sapore unico. Da questo ‘gesto d’amore’ prende il via il desiderio di Mario Mozzetti e Veronica Salvatori – attuali proprietari del ristorante Alfredo alla Scrofa in Roma dove è nato il piatto – di realizzare per la quarta edizione del National Fettuccine Alfredo Day, la charity dinner per Every Child Is My Child Onlus. L’associazione senza scopi di lucro ideata dall’attrice Anna Foglietta nel 2017, vede coinvolti attori, cantanti, musicisti, artisti e cittadini. Attraverso l’hashtag #everychildismychild, la Onlus realizza eventi e iniziative benefiche per finanziare progetti a sostegno di bambini costretti a vivere in situazioni di grandi difficoltà, tra cui la Plaster School a Reyhanli che ospita ad oggi cinquantacinque bimbi.

“La fettuccina Alfredo nasce da un gesto d’amore e, quindi, abbiamo pensato che contribuire a una buona causa attraverso una charity dinner fosse il perfetto prolungamento di un atto d’amore. Attraverso il National Fettuccine Alfredo Day – raccontano Mario e Veronica – vogliamo riportare a Roma e in tutta Italia questo importante piatto che, nel corso dei decenni, è diventato filoamericano. Vogliamo far conoscere la ricetta originale fatta solo con burro e parmigiano. C’è poi – aggiungono – una dinamica di mantecatura e preparazione delle fettuccine ben precisa che lo rendono un piatto unico”.

Durante la serata saranno presenti diversi attori e registi italiani di Every Child Is My Child tra cui Max Bruno, Andrea Bosca, Martina Colombari, Paola Cortellesi, Paolo Genovese, Edoardo Leo e Vittoria Puccini che intratterranno il pubblico che prenderà parte alla serata benefica. Il costo della donazione è pari a 100,00 euro, tutto il ricavato della cena verrà totalmente devoluto alla Onlus.

“ Every Child è un pensiero che nasce dall’esigenza, forte, di mettere a servizio dei bambini che soffrono la nostra piccola o grande notorietà. Raccogliere fondi da destinare di volta in volta a progetti che si occupano della tutela dei minori è in cima alla lista dei nostri pensieri ma anche sensibilizzare le persone per creare una società dove il messaggio del ‘fare del bene’ diventi un inno comune e, da quello ripartire per scoprire l’umanità che è dentro ognuno di noi. Oggi ci occupiamo di bambini siriani ma ci sono tante, troppe zone d’ombra dove l’infanzia non è protetta e dove i bambini lottano quotidianamente contro i mostri della guerra, della fame, della malnutrizione e della povertà educativa. Every Child is My Child Onlus sarà sempre al centro di chi soffre davvero” dichiara Anna Foglietta, Presidente di Every Child is My Child Onlus.

ll IV° National Fettuccine Alfredo Day coinvolgerà, inoltre, noti chef e influencer del settore enogastronomico come Max Mariola, Luisanna Messeri, Andrea Fassi, Alessandro Circiello e tanti altri che sosteranno l’iniziativa e presenteranno la loro interpretazione delle fettuccine sui loro social. Per conoscere tutti coloro che saranno coinvolti nel progetto è possibile consultare la pagina facebook dell’evento.

Parmigiano Reggiano è main sponsor dell’evento “Un Gesto d’Amore”.

Contatti e prenotazioni:
Alfredo alla Scrofa
Via della Scrofa, 104/A
Tel. 339.4878070
customercare@alfredoallascrofa.com
www.alfredoallascrofa.com

Prezzo della charity dinner: 100,00 a persona

Sito associazione:
www.everychildismychild.it

About the Author

vventurato


Condividi
  • 33
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    33
    Shares

Comments

  1. STORIA DI ALFREDO DI LELIO, CREATORE DELLE “FETTUCCINE ALL’ALFREDO” (“FETTUCCINE ALFREDO”), E DELLA SUA TRADIZIONE FAMILIARE PRESSO IL RISTORANTE “IL VERO ALFREDO” (“ALFREDO DI ROMA”) IN PIAZZA AUGUSTO IMPERATORE A ROMA – FESTA DI 111 ANNI DI FETTUCCINE ALFREDO

    Con riferimento al Vostro articolo ho il piacere di raccontarVi la storia di mio nonno Alfredo Di Lelio, inventore delle note “fettuccine all’Alfredo” (“Fettuccine Alfredo”).
    Alfredo Di Lelio, nato nel settembre del 1883 a Roma in Vicolo di Santa Maria in Trastevere, cominciò a lavorare fin da ragazzo nella piccola trattoria aperta da sua madre Angelina in Piazza Rosa, un piccolo slargo (scomparso intorno al 1910) che esisteva prima della costruzione della Galleria Colonna (ora Galleria Sordi).
    Il 1908 fu un anno indimenticabile per Alfredo Di Lelio: nacque, infatti, suo figlio Armando e videro contemporaneamente la luce in tale trattoria di Piazza Rosa le sue “fettuccine”, divenute poi famose in tutto il mondo. Questa trattoria è “the birthplace of fettuccine all’Alfredo”.
    Alfredo Di Lelio inventò le sue “fettuccine” per dare un ricostituente naturale, a base di burro e parmigiano, a sua moglie (e mia nonna) Ines, prostrata in seguito al parto del suo primogenito (mio padre Armando). Il piatto delle “fettuccine” fu un successo familiare prima ancora di diventare il piatto che rese noto e popolare Alfredo Di Lelio, personaggio con “i baffi all’Umberto” ed i calli alle mani a forza di mischiare le sue “fettuccine” davanti ai clienti sempre più numerosi.
    Nel 1914, a seguito della chiusura di detta trattoria per la scomparsa di Piazza Rosa dovuta alla costruzione della Galleria Colonna (oggi Galleria Sordi), Alfredo Di Lelio decise di aprire a Roma il suo ristorante “Alfredo” che gestì fino al 1943, per poi cedere l’attività a terzi estranei alla sua famiglia.
    Ma l’assenza dalla scena gastronomica di Alfredo Di Lelio fu del tutto transitoria. Infatti nel 1950 riprese il controllo della sua tradizione familiare ed aprì, insieme al figlio Armando, il ristorante “Il Vero Alfredo” (noto all’estero anche come “Alfredo di Roma”) in Piazza Augusto Imperatore n.30 (cfr. il sito web di Il Vero Alfredo).
    Con l’avvio del nuovo ristorante Alfredo Di Lelio ottenne un forte successo di pubblico e di clienti negli anni della “dolce vita”. Successo, che, tuttora, richiama nel ristorante un flusso continuo di turisti da ogni parte del mondo per assaggiare le famose “fettuccine all’Alfredo” al doppio burro da me servite, con l’impegno di continuare nel tempo la tradizione familiare dei miei cari maestri, nonno Alfredo, mio padre Armando e mio fratello Alfredo. In particolare le fettuccine sono servite ai clienti con 2 “posate d’oro”: una forchetta ed un cucchiaio d’oro regalati nel 1927 ad Alfredo dai due noti attori americani M. Pickford e D. Fairbanks (in segno di gratitudine per l’ospitalità).
    Un aneddoto della vita di mio nonno. Alfredo fu un grande amico di Ettore Petrolini, che conobbe nei primi anni del 1900 in un incontro tra ragazzi del quartiere Trastevere (tra cui mio nonno) e ragazzi del Quartiere Monti (tra cui Petrolini). Fu proprio Petrolini che un giorno, già attore famoso, andando a trovare l’amico Alfredo, dopo averlo abbracciato, gli disse “Alfré adesso famme vede che sai fa”. Alfredo dopo essersi esibito nel suo tipico “show” che lo vedeva mischiare le fettuccine fumanti con le sue posate d’oro davanti ai clienti, si avvicinò al suo amico Ettore che commentò “meno male che non hai fatto l’attore perché posto per tutti e due nun c’era” e consigliò ad Alfredo di tappezzare le pareti del ristorante con le sue foto insieme ai clienti più famosi. Anche ciò fa parte del cuore della bella tradizione di famiglia che continuo a rendere sempre viva con affetto ed entusiasmo.
    Desidero precisare che altri ristoranti “Alfredo” a Roma non appartengono e sono fuori dal mio brand di famiglia.
    Vi informo che il Ristorante “Il Vero Alfredo” è presente nell’Albo dei “Negozi Storici di Eccellenza” del Comune di Roma Capitale.
    La mia famiglia celebra il 7 febbraio p.v. i 111 anni delle fettuccine all’Alfredo inventate dal mio caro nonno Alfredo.
    Grata per la Vostra attenzione ed ospitalità nel Vostro interessante blog, cordiali saluti
    Ines Di Lelio

Leave a Comment

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.