FLOWER BURGER – I colori della cucina vegana fanno il bis a Roma

In Notizie by vventuratoLeave a Comment

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Chi pensa che la cucina vegana sia triste e a tinte monocolore, non ha mai provato i buonissimi panini di Flower Burger.
Nata a Milano nel 2015 da un’idea dell’imprenditore Matteo Toto, FLOWER BURGER è a Roma già da un paio di anni e ora fa il bis. Infatti, dopo il locale in via dei Gracchi apre il suo secondo locale in via Alessandria ed ha come punto di forza del concept quello di riuscire a conciliare lo stile salutistico della cucina vegana con il piacere di un burger che ci conquista già dalla prima vista e dal sapore esplosivo.
Varcando la soglia del nuovo spazio Flower Burger, sarete accolti da un’atmosfera amichevole che ammicca alla cultura dei “figli dei fiori”. Alle pareti frasi inneggianti al cibo, arredi allegri e colorati, grafiche psichedeliche ispirate al famoso disco dei Beatles “Yellow Submarine” e, dietro una tenda colorata anni ’70 la cucina, il luogo dove nascono le creazioni gourmet firmate Flower Burger. I burger sono realizzati esclusivamente con ingredienti provenienti dalla natura, la cui caratteristica fondamentale è il colore.


I pani per esempio attingono da un’ampia tavolozza, c’è quello giallo preparato con la curcuma, il nero con il carbone vegetale (prodotto secondo i nuovi dettami salutistici), il pane rosa realizzato con estratto di ciliegia.
Sei i burger in menu:
CLASSIC CECIO: (bun multi cereali, burger di ceci e orzo, insalata, pomodori, flower mayo)
CHEESY CECIO: (bun multi cereali, burger di ceci e orzo, insalata, pomodori, flower cheese alle erbe, salsa tartarella)
SPICY CECIO: (bun giallo, burger di ceci e orzo, tartare di cipolle di Tropea, pomodori, insalata, spinaci, salsa spicy)
FLOWER BURGER: (bun nero, burger di fagioli rossi e seitan, insalata, germogli di soia, pomodori confit, flower cheddar, salsa magik)
TOFUNGO: (bun multi cereali, burger di pisellini e tofu affumicato, pomodori, funghi, insalata, spinaci,salsa fungosa)
CHERRY BOMB: (bun pink, burger di lenticchie, germogli di soia, insalata, flower cheddar, pomodori confit, salsa rocktail


A questi si aggiungono le special edition, accompagnate da patate savory profumate alla paprika, edamame (fagioli di soia acerbi) e patatas bravas condite con salsa spicy (una speciale salsa Tabasco studiata per la cucina asiatica) e flowermayo (una mayonese vegana fatta con latte di soia, gustosissima e leggera).
Flower Burger è un’esperienza culinaria sana e divertente che emoziona e parla di creatività, non solo per i vegani ma anche per chi ama sperimentare le nuove frontiere del cibo, o semplicemente per chi vuole sperimentare ed è aperto a qualunque tipo di cucina purchè sia buona.
Insomma un ottimo punto di incontro tra l’hamburger tradizionale e la cucina vegana. Un modo free di mangiare, in tutti i sensi, fin dall’ingresso in sala dove si ordina al banco, ci si siede portandosi dietro un buzzer e, quando questo vibrerà, potete andare a ritirare il vostro burger e la bevanda scelta.
Flower Burger è a Roma in Via Alessandria, 21 ma potrete trovarlo oltre che a Milano, presto anche a Rimini, Rotterdam, Bergamo, Monza, Palermo, Torino e Verona.

Di Luciano Nebbia

Flower Burger
Via Alessandria, 21
00198 Roma
www.flowerburger.it
06 89617725

About the Author
Valentina Venturato

vventurato


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Iscriviti alla newsletter di Cucina & Vini !

Leave a Comment

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.