Nuove aperture – Latta a Roma nel quartiere ostiense

di Cristiana Curri

Ha aperto da pochi giorni a Roma nel quartiere Ostiense, nell’edificio degli ex Mulini Biondi, LATTA un locale che non trova definizione tra quelli esistenti.

Parlando di questa novità capitolina non si può presceindere dal concetto di fermento, una parola che indica agitazione, inquietudine, movimento ma anche una modifica chimica strutturale che riguarda molti cibi come il latte che diventa formaggio oppure l’uva che diventa vino. Pensare al fermento ha di norma un significato positivo che associamo a qualcosa di benefico ed è questo il senso che gli attribuiscono Leonardo Di Vincenzo, Paolo Bertani e la squadra del Jerry Thomas Project che sono a capo di Latta.  Uno spazio di 250 mq, un luogo moderno ispirato ai soda bar americani degli anni ’50, che proporrà fermentati, miscele, sidri, birra e vini naturali. A breve i fermentati saranno messi in lattina, sul posto, così i clienti potranno decidere di consumarli anche a casa. La proposta è molto insolita e innovativa, nel laboratorio verranno fermentati cereali, frutta miele per ottenere bevande alcoliche e non, sarà un viaggio tra tutti i fermentati del mondo dall’idromele al sidro, dal makgeolli coreano al pulque o tepachemessicani, ma anche la kombucha che i cinesi chiamavano “elisir della salute immortale”. Sono sapori ed odori differenti ai quali dobbiamo essere educati, molto intriganti per i curiosi e per coloro che non si accontentano dei soliti drink.

Nuove aperture – Latta a Roma nel quartiere ostiense

Ma c’è fermento anche in cucina dove lo chef Marco Moroni ha in carta 13 proposte da mangiare rigorosamente con le mani e ognuna contiene qualcosa di fermentato come cipolla, cavolo o kefir. Wurstel fatti in casa per hot dog succulenti, tacos con porchetta e puntarelle, panino al cacao con coda alla vaccinara, bun con lingua salmistrata sono solo alcune delle proposte del menù ispirato alla tradizione romana e proposto con un nuovo look.

Nuove aperture – Latta a Roma nel quartiere ostiense

Il locale ha mantenuto il suo aspetto di laboratorio industriale con muri di tufo e soffitti di mattoni dove predominano il metallo e il vetro, con carattere deciso e minimale. L’acustica andrebbe migliorata con pannelli fonoassorbenti mentre le sedute sono comode. Non resta che aspettare per vedere come risponderà il pubblico a questa piccola rivoluzione!

Latta – Fermenti e Miscele
Via Antonio Pacinotti, 83
Roma
Tel. ‎+39 06 8892 3791