Al Therasia Resort Sea & Spa sull’Isola di Vulcano è tutto pronto per la riapertura!

La primavera è ormai alle porte e questo fantastico resort siciliano si prepara ad una ripartenza ricca di novità

È l’unico Resort in Italia ad offrire agli ospiti la scelta tra due Ristoranti stellati, nello stesso indirizzo – al Ristorante vegetale I Tenerumi, 1 Stella MICHELIN e 1 Stella Verde MICHELIN e al Ristorante Il Cappero (1 Stella MICHELIN) e non smette di creare sempre più nuove esperienze. Parliamo del Therasia Resort Sea & Spa dell’Isola di Vulcano, preziosa destinazione simbolo della grande hotellerie luxury italiana.

Quest’anno la guida del Ristorante Il Cappero è affidata allo Chef Onofrio Pagnotto, che prende le redini della cucina, con la supervisione di Davide Guidara, Executive Chef de I Tenerumi e ora anche di tutta la proposta gourmet del Resort. Lo Chef Onofrio Pagnotto inizia il suo percorso di formazione giovanissimo quando sedicenne lascia la sua Basilicata per costruire la sua professione studiando e lavorando nelle migliori cucine del mondo. Si forma in due dei più importanti avamposti internazionali della cucina contemporanea, partendo dal NOMA di Copenaghen (3 Stelle MICHELIN) – dove apprende il profondo rispetto della stagionalità oltre alle innovative tecniche di fermentazione. Non meno importante per lo Chef è stata la sua esperienza a l’Azurmendi Atxa di Bilbao (3 Stelle MICHELIN) dove sviluppa il significato di sostenibilità ed apprende l’importanza dell’utilizzo di selezionati ingredienti stagionali per piatto, limitando al massimo i passaggi di lavorazione delle materie prime. Ultimo e decisivo passaggio, è il suo trasferimento in Sicilia nel 2021, dove ha ricoperto fino ad oggi il ruolo di Sous Chef di Davide Guidara al Ristorante I Tenerumi.

Al Therasia Resort Sea & Spa sull’Isola di Vulcano è tutto pronto per la riapertura!

Dunque, un curricula di grande spessore quello dello chef Pagnotto che porta oggi al Ristorante Il Cappero un menu nel quale si ritrovano fedelmente tutte le sue esperienze. Una cucina, quella di Pagnotto, che possiamo definire sincera e diretta, basata su territoriali e purezza, due capisaldi che dettano le regole del gusto. Due parole chiave che trovano un prezioso alleato nelle materie prime dell’Isola di Vulcano e nella tradizione siciliana.

La territorialità si realizza grazie a scelte precise e sostenibili, come l’avvalersi soltanto dei produttori locali, delle materie prime stagionali coltivate nell’Orto Biologico del Resort, delle proteine animali provenienti solo da allevamenti non intensivi e della pesca sostenibile.

La purezza invece è garantita dall’identità chiara di ogni ricetta: pochi ingredienti, valorizzati nelle loro proprietà organolettiche e nutrizionali, per sapori concentrati e autentici.
Nel rispetto di questa visione, tra le proposte signature dello Chef Pagnotto, entrano in menu la Spigola alla Brace – con protagonista assoluto la spigola, la sua emulsione e beurre blanc – e Gallina e uovo – un bottone di pasta all’uovo realizzato con il solo tuorlo, ripieno di genovese di gallina faraona, completato con tuorlo d’uovo affumicato al sentore di olivo e mandorlo.

Al Therasia Resort Sea & Spa sull’Isola di Vulcano è tutto pronto per la riapertura!

“In ogni piatto la presenza di uno, al massimo due ingredienti, è voluta e studiata in ogni dettaglio; è attraverso la lavorazione di ogni parte della materia prima, con tecniche diverse, che ne esalto il gusto nella sua totalità – senza distrarre il palato con altri ingredienti, ma concentrando l’attenzione sulle sfumature di uno specifico elemento, che sia di terra o di mare” afferma Chef Pagnotto.

Per il 2024, la proposta del Ristorante I Tenerumi diventa espressione ancora più marcata della ricerca e della tecnica che lo Chef Davide Guidara porta nel mondo vegetale, enfatizzando ogni gradazione di gusto delle preziose materie prime dell’Orto Biologico.

È cosi che il Therasia Resort Sea & Spa conferma anche per questa stagione la volontà di valorizzare la destinazione in cui si trova e le sue unicità, rendendole un tratto distintivo della sua ospitalità e della sua offerta gastronomica.