Barbera d'Asti Tutti i frutti

Barbera d’Asti Bogge Wine: Tutti i Frutti rock and roll

In In evidenza, Profili diVini, Vinoby 280188Leave a Comment

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Barbera d'Asti Tutti i fruttiBarbera d’Asti Bogge Wine: Tutti i Frutti 2008

L’Azienda Agricola Boggero nasce a fine del XIX secolo nel comune di Vaglio Serra (piccolo centro nel cuore del Monferrato). Qualche anno dopo la Seconda Guerra Mondiale inizia a evolversi, sia nella produzione dei vini, che in quella della frutta e verdura. Oggi ha raggiunto circa 15 ettari di terreni suddivisi tra vigneti, orto e frutteti. Altri vini prodotti oltre la Barbera d’Asti, il Monferrato Dolcetto, Piemonte Cortese, Piemonte Moscato.

Leggendo questa etichetta, la prima impressione ha creato l’attesa di un vino dinamico, scattante e giovane, da bere senza pensieri, di facile approccio. Bene, nella fase d’ assaggio, forse condizionati da quel pensiero abbiamo trovato proprio quelle stesse caratteristiche immaginate poco prima.
Il nome responsabile di tali “elucubrazioni” è Bogge Wine, che unito all’altro scritto in etichetta Tutti i Frutti, ha destato ricordi vecchi di una cinquantina d’anni, il boogie-woogie (e il suo discendente naturale rock and roll) con uno dei brani più noti dell’epoca che era proprio “Tutti Frutti”. Unendo i due fattori è stato rapidissimo e consequenziale il passaggio da Bogge Wine a boogie – woogie.
Perdonateci la libertà di pensiero, ma talmente irrefrenabile la voglia di associare questo amore adolescenziale con la scoperta di un vino di buon interesse, che non abbiamo resistito a giocare con le parole.

Le uve provengono dai vigneti situati sulle colline di Vaglio Serra e Nizza Monferrato. Dopo le varie fasi della vinificazione, il vino viene posto a invecchiare in botti di rovere di Slavonia per un periodo che varia dai 12 ai 18 mesi a cui segue un affinamento di 5-6 mesi in bottiglia.

BARBERA D’ASTI AZIENDA GIACOMO BOGGERO
14% vol – € 18,00
Uve: Barbera
Bottiglie prodotte: 4000
www.boggero.it

Nel bicchiere un rosso rubino intenso. Al naso, leggermente vinoso, spicca per i frutti costantemente rossi, ciliegia e prugna con note agrumate a rinfrescare l’olfatto. Seguono leggere note floreali e speziate, rosa, viola, pepe e noce moscata a completamento del bouquet. Fresco e vivace, di discreta morbidezza e medio corpo con tannino non esuberante, è di beva abbastanza semplice ma piacevole. Retrolfatto che propone nuovamente i frutti, anche se leggermente meno maturi.

di Luciano Nebbia

About the Author

280188


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Leave a Comment

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.