E’ Sonia Peronaci una delle nuove Role Model Barbie

Sono dodici nuove Barbie create per aumentare la consapevolezza delle bambine di raggiungere il loro pieno potenziale

“Per questa Giornata Internazionale della Donna, siamo orgogliosi di onorare a livello globale 12 donne pioniere, per aiutare ad incoraggiare la prossima generazione di leader femminili condividendo le loro storie” con queste parole Lisa McKnight, Senior Vice President e Global Head di Barbie and Dolls, Mattel presenta le nuove role model Barbie. 

Per l’Italia, dopo Rosanna Marziale, un’altra donna protagonista del mondo del Food si aggiudica questo importante riconoscimento. Si tratta di Sonia Peronaci, imprenditrice digitale e storica fondatrice del fortunato blog Giallozafferano.it  “La prima reazione è stata quella di incredulità, mi sono detta: io un esempio per le bambine? Un privilegio indescrivibile per chi con le Barbie è cresciuta e mai avrebbe pensato di poter essere trasformata nella iconica bambola”. Sonia è entrata nella vita degli italiani con i suoi video di cucina. Ha dedicato tempo, costanza e coraggio ad un progetto che ha visto crescere e andare avanti anche senza di lei. Infatti Giallozafferano ormai vive di motu proprio mentre Sonia ha proseguito il suo percorso di imprenditrice con Sonia Factory, uno nuovo spazio polifunzionale dove può esprimere tutta la sua professionalità anche tramite il sito Soniaperonaci.it .

Role Model Barbie

Del resto il suo impegno sul lavoro ha già avuto altri riconoscimenti infatti nel 2019 ha già ricevuto l’Ambrogino d’oro ed è stata anche menzionata tra le 100 donne più influenti d’Italia dal celebre magazine Forbes.  “Nel corso degli anni mi hanno scritto molte bambine, ragazzine e donne per commentare i miei video e complimentarsi per il mio lavoro. Credo che quello che più è stato apprezzato di me è stato il fatto di andare oltre al semplice video di cucina, mi muovevo con sul web, ho mostrato alle donne che si poteva investire su di noi in modo diverso, esistevano altre strade” 

Sonia ha il tono ancora emozionato: “Vedere la mia versione Barbie è stato divertente. Mi hanno chiesto quale fosse il mio colore preferito, quali vestiti mi piacessero e alla fine hanno realizzato un prototipo di me davvero sorprendente. Quando è arrivato in redazione tutti hanno commentato con un “Sei proprio Tu!” E devo dire che davvero è somigliante. Peccato non sia una reale controfigura, mi farebbe comodo un mio doppio per girare i video quando non ne ho voglia o sono troppo impegnata“. 

Questa linea di Mattel dedicata alle Barbie role models è nata nel 2018 quando Barbie ha istituito il Barbie Dream Gap Project, un’iniziativa mirata ad aumentare la consapevolezza sui fattori limitanti che impediscono alle bambine di raggiungere il loro pieno potenziale. Lo scopo è quello di realizzare progetti volti al superamento del gap di genere. Infatti il brand ha promosso progetti per oltre un milione di dollari insieme ad associazioni non-profit con lo scopo di fornire istruzione, conoscenze, capacità di leadership e opportunità di mentoring per le bambine.

Role Model Barbie

Tutto nasce dalla ricerca del Laboratorio di Sviluppo Cognitivo della NYU condotta dal Professore in Psicologia, Dr. Andrei Cimpian, e dalla sua Assistente Professoressa in Psicologia, D.ssa Andrea Vial, che dimostra come le bambine di età compresa tra 5 e 10 anni hanno meno probabilità di candidarsi per posizioni di leadership. Inoltre, quando si assumono maggiori responsabilità, subiscono anche ripercussioni sociali e relazionali. Tuttavia i ricercatori hanno scoperto che, se esposti a modelli di ruolo femminili, le bambine – e i bambini – hanno maggiori probabilità di proporsi per condurre un’attività di gruppo. Quest’ultima scoperta rafforza la ricerca sul “Dream Gap” che ha dimostrato che a partire dall’età di cinque anni, le bambine iniziano a dubitare del proprio potenziale e perdono fiducia nelle proprie competenze.

“Sappiamo che i bambini e le bambine sono ispirati da ciò che vedono intorno a loro, motivo per cui è così importante per le bambine vedersi riflesse in modelli di ruolo femminili che con audacia si sono spinti oltre i limiti e hanno superato il Dream Gap, per diventare le donne coraggiose che sono oggi”, ha affermato Lisa McKnight, Senior Vice President e Global Head di Barbie and Dolls, Mattel. 

La serie completa di role models di quest’anno è così composta: Sonia Peronaci (Italia) – Imprenditrice digitale e storica fondatrice del sito web ‘GialloZafferano’; Shonda Rhimes (Stati Uniti) – Fondatrice di Shondaland, Casa di Produzione Televisiva American; Ari Horie (Stati Uniti/Giappone) – Fondatrice & CEO, Women’s Startup Lab e Women’s Startup Lab Impact Foundation; Pat McGrath (Regno Unito) – Makeup Artist e Fondatrice Pat McGrath Labs; Melissa Sariffodeen (Canada) – Co-Fondatrice del Canada Learning Code e del Ladies Learning Code; Adriana Azuara (Messico) – Fondatrice di All4Spas; Doani Emanuela Bertain (Brasile) – Insegnante e Fondatrice di Sala 8; Jane Martino (Newton) (Australia) – Co-Fondatrice & CEO di Smiling Minds; Lan Yu (Cina) – Stilista; Butet Manurung (Indonesia) – Fondatrice & CEO di SOKOLA; Tijen Onaran (Germania) – Fondatrice & CEO di Global Digital Women e Co-Fondatrice del ACI Diversity Consulting; Lena Mahfouf (Francia) – Imprenditrice digitale, Videomaker e Autrice di ‘Always More’

Si tratta di Barbie One-of-a-Kind (in pezzi unici) con le sembianze specifiche delle donne selezionate dal mondo della tecnologia, del benessere, dello Stem, dell’Istruzione e molto altro. Perché ogni bambina può essere quello che vuole, ogni giorno.