La Focaccia di Claudio Gatti. Sempre più buona, ancora più sana.

La Focaccia di Claudio Gatti. Sempre più buona, ancora più sana.
No al saccarosio e solo zuccheri naturali e biologici. Questa è la nuova sfida che lancia Claudio Gatti per il Natale 2017. Il dolce a pasta lievitata con 36 ore di lievitazione, che già è povero di grassi (solo l’11,3% contro il disciplinare del 16% minimo di contenuto lipidico per l’uso del termine Panettone) oggi è anche senza zucchero raffinato. Nell’impasto infatti trovano posto solo dieci zuccheri biologici selezionati nella ricetta: zucchero di canna biologico, zucchero moscovado, sciroppo di agave, miele, sciroppo di acero, melassa, zucchero di cocco, malto di riso, zucchero cristallino di uva e malto d’orzo.
La Focaccia di Claudio Gatti è disponibile in due versioni: una con sola uvetta- “perchè non sono ancora disponibili canditi che non contemplino l’uso del saccarosio” ricorda Claudio Gatti, e nella golosa varietà al cioccolato, in cui è presente un cru, selezionato dal maestro Gatti, che viene dolcificato solo con zucchero moscovado.
Il pasticcere di Tabiano – sempre molto attento al benessere e alla leggerezza dei prodotti dolciari – ha voluto apportare queste modifiche perché è consapevole del fatto che il consumatore cerca un prodotto buono, ma allo stesso tempo leggero, con pochi zuccheri e un contenuto minimo di grassi, senza conservanti, senza coloranti o aromi. “Le persone sono sempre più attente e coscienti. Ecco perché al light, “leggero”, si è aggiunto l’aggettivo bright, “chiaro”, naturale, biologico” “, afferma il pasticcere.
Come consumare la Focaccia? Si consiglia di tagliarla almeno venti giorni dopo la sua produzione ed è necessario conservarla in un luogo fresco, che non sia il frigorifero ovviamente. Trascorse le tre settimane, l’impasto ha acquisito il giusto equilibrio aromatico ed è nel pieno delle sue caratteristiche organolettiche di gusto, morbidezza e umidità e  pronta per essere mangiata!
La Focaccia di Claudio Gatti. Sempre più buona, ancora più sana.
La Focaccia di Claudio Gatti è disponibile in 7 gelosissime versioni. Eccole!
Focaccia ai grani antichi – La più recente creazione della pasticceria, realizzata con i grani antichi coltivati e raccolti all’interno della Food Valley: orzo ed il grano del miracolo, che vengono tostati ed uniti al cioccolato bianco.
Focaccia persche, albicocche e ananas – L’impasto morbido e profumato viene impreziosito da pezzettoni di frutta candita personalmente da Claudio Gatti e a canditura ultimata viene arricchita con una spruzzata di sciroppo al maraschino che conferisce un aroma inconfondibile.
Focaccia pere e cioccolato – È un dolce di grande morbidezza e delicatezza. All’interno è arricchita da pere a pezzettoni e da gocce di cioccolato. A cottura ultimata, è insaporita da una spruzzata di sciroppo al Grand Marnier per infonderle un aroma inconfondibile.
Focaccia agli agrumi di Sicilia – Nasce per soddisfare anche chi non ama i canditi con uno spiccato sapore di agrumi di Sicilia e una piacevole fragranza di Limoncello.
Focaccia alla birra etrusca – La pasta viene lasciata riposare per 30 ore ed è insaporita dalla delicata fragranza regalata di una birra di produzione artigianale lasciata fermentare in antiche anfore etrusche.
Focaccia all’olio extravergine di oliva – La leggerezza e la morbidezza sono le qualità di questo prodotto. Gli ingredienti, in parte biologici e in parte di qualità controllata, sono abbinati a un olio extravergine 100% italiano: lasciano riscoprire gli antichi sapori e i profumi caratteristici delle colline della Food Valley.
Focaccia esotica al the verde – E’ arricchita da frutta esotica tagliata a pezzettoni (ananas, mango e papaya). Candita direttamente da frutto fresco, aromatizzata da un infuso al the verde.