I migliori primi? Enoteca La Torre Villa Laetitia

È il responso della Guida ai Ristoranti 2023 del Gambero Rosso che ha decretato quella del ristorante romano la migliore proposta in Italia

La tendenza di questi ultimi anni sembrerebbe privilegiare, sul versante della ristorazione, antipasti e secondi piatti. Talvolta anche la sezione dolci ha un peso specifico determinante. E i primi? Inutile dire che, soprattutto nel nostro Paese, il continente pasta è una fondamentale cartina tornasole che stabilisce lo standing di un locale. Ottenere quindi un riconoscimento che sancisce il fatto che le tue proposte di pasta siano le migliori in Italia nella classifica stilata dalla Guida ai Ristoranti del Gambero Rosso 2023, non è certo un risultato di poco conto.

Ed è esattamente il risultato ottenuto da Enoteca La Torre Villa Laetitia che ha inoltre confermato il suo status di Tre Forchette (sono solo 44 le insegne in Italia che possono fregiarsi di questo titolo); riconoscimenti importanti che vanno ad aggiungersi quello di Cantina dell’Anno (Guida Espresso) e Migliore Servizio di Sala (Guida Gambero Rosso 2022).

I migliori primi? Enoteca La Torre Villa Laetitia
Da sinistra, Alessandro Nucera (sommelier), Domenico Stile (chef) e Rudy Travagli (direttore)

“Un ricco palmares – commenta Rudy Travagli, direttore di Enoteca La Torre Villa Laetitia – che certifica la presenza di Enoteca La Torre tra le migliori realtà dell’alta cucina in Italia e, soprattutto, lo fa toccando tutti gli aspetti della ristorazione di alta gamma, dalla cucina ai vini, fino alla sala, un altro nostro fiore all’occhiello. Ma, come sempre, non ci accontenteremo. Continueremo invece a migliorare la nostra proposta food & wine e il nostro servizio, senza cambiare quell’atteggiamento e quella cura dei dettagli che ci ha portati dove siamo ora”.

I migliori primi? Enoteca La Torre Villa Laetitia

La voglia di migliorarsi fa parte del dna del gruppo guidato con mano sicura da Silvia Sperduti e Michele Pepponi e che vede nel giovane chef Domenico Stile un riferimento sempre più sicuro. “È per me motivo di grande orgoglio – dichiara Domenico Stile, chef di Enoteca La Torre Villa Laetitia – ritirare un riconoscimento così importante, soprattutto considerando che sono nato a Gragnano, patria della pasta. Questo premio va a testimoniare un percorso di costante crescita da parte mia e di Enoteca La Torre, che tengo a ringraziare per la grande fiducia riposta in me dal primo momento. Nonostante l’estrema cura che riserviamo a tutti gli aspetti del menu, dagli antipasti ai dessert, passando per la nostra carta dei vini, il premio per la Migliore Proposta di Primi ha un sapore diverso in un Paese come l’Italia, dove i primi rappresentano un’autentica istituzione della gastronomia”.