Luci e Presepi a Via Margutta

Luminarie natalizie dedicate ai protagonisti delle arti visive, della musica, della letteratura e del cinema

Nel fascino di Roma illuminata da mille luci nel periodo natalizio, ha un posto di rilievo Via Margutta, la strada degli artisti, delle gallerie d’arte, delle botteghe artigiane e delle nuove proposte dedicate all’hotellerie, al food, al design e alla moda. Qui è stata creata un’esclusiva ed artistica installazione luminosa denominata “The Stars of Via Margutta”. Gli artisti che hanno popolato questa strada, rivivranno nelle scritte di tre metri realizzate con tubi al neon color oro, collocate per tutta la lunghezza di Via Margutta, impreziosite e decorate da luminose stelle natalizie.

Luminarie natalizie dedicate ai protagonisti delle arti visive, della musica, della letteratura e del cinema
Le luminarie con i nomi degli artisti

L’iniziativa è stata illustrata durante una conferenza stampa svoltasi presso il Margutta Veggy Food & Art (Ristorante moderno e alternativo con galleria d’arte, che offre un menu con piatti vegetariani creativi e tre menu degustazione, seguendo il motto: buono, sano, etico e fatto in casa. Aperto nel 1979 grazie a Claudio Vannini, il Margutta offre piatti green da 44 anni e divenne punto di riferimento di Federico Fellini che, tra l’altro, abitava proprio sopra il ristorante. Il ristorante è situato a Via Margutta, 118 – Tel. 06.32650577).

Luminarie natalizie dedicate ai protagonisti delle arti visive, della musica, della letteratura e del cinema
La Fontana degli Artisti e immagine della Madonna del ‘600

Presente al gran completo il Consiglio Direttivo dell’Associazione Internazionale di Via Margutta, guidato da Alberto Moncada (Presidente) e composto da Grazia Marino, Pierluigi Mancuso, Tina Vannini, Laura Pepe, Fabrizio Russo e Hayley Nielsen che ha spiegato il progetto ideato, programmato e realizzato dall’Associazione stessa e che mira a mettere più in risalto l’atmosfera di Via Margutta così apprezzata e amata sia dai romani che dai turisti. Non dimentichiamo che qui hanno operato e vissuto personaggi del calibro di Picasso, Guttuso, De Chirico, D’Annunzio, Moravia, Puccini, Mascagni, Wagner, Fellini e moltissimi altri.

Luminarie natalizie dedicate ai protagonisti delle arti visive, della musica, della letteratura e del cinema
Il panettone di Iginio Massari ed il cortile di Vacanze Romane

Alberto Moncada Presidente dell’Associazione, ha dichiarato che: “Sarà per molti, romani e turisti, un’emozione e una scoperta sapere che i cinquanta nomi individuati per il Natale 2023, sono solo una piccola parte delle bellissime personalità che hanno popolato questa strada unica e ineguagliabile. Il progetto che si sviluppa per tutta la passeggiata di Via Margutta e le sue attigue strade: Via Alibert, Vicolo dell’Orto di Napoli e Vicolo del Babuino, prevede infatti, per i prossimi anni l’inserimento di tutti gli altri e prestigiosi nominativi che hanno reso famosa Vi Margutta nel mondo”.

Luminarie natalizie dedicate ai protagonisti delle arti visive, della musica, della letteratura e del cinema
Il presepe romanico

Quest’anno, l’Associazione Internazionale di Via Margutta ha deciso anche l’installazione di due presepi storici, il primo in stile romanico collocato nei pressi della casa di Federico Fellini e il secondo, simile allo stile napoletano, posto nei pressi della Fontana degli Artisti. Questi straordinari manufatti, sono opera di due artisti rinomati: Giuseppe Passeri e Maria Antulov conosciuti e di fama esclusiva per essere gli autori, da parecchi anni, del Presepe Artistico della Cappella Sistina.

Luminarie natalizie dedicate ai protagonisti delle arti visive, della musica, della letteratura e del cinema
il presepe in stile simil-napoletano

I due presepi, realizzati in stile realistico, narrano il simbolismo presente in ogni parte dell’opera ed è possibile avere una vista attenta sulla vita quotidiana dei protagonisti. I personaggi hanno un’altezza tra i 20 e i 40 cm. Con testa, mani e piedi realizzati in terra cotta e dipinti a mano e con gli occhi di cristallo. Gli abiti, realizzati in pura seta indiana, sono cuciti a mano con stoffe pregiate e passamanerie in parte dorate e provenienti da varie parti del mondo. Su alcuni mantelli dei Re Magi sono cucite, a mano, oltre 2.000 perle con una realizzazione unica ripresa in gran parte da antichi dipinti storici. I colori utilizzati sono tratti da terre rare presenti in Italia e da minerali come i lapislazzuli dall’Afganistan, utilizzando procedimenti medievali.

Luminarie natalizie dedicate ai protagonisti delle arti visive, della musica, della letteratura e del cinema
Patrocinio e sponsor

Il progetto ha il patrocinio della Presidenza della Commissione Cultura, Scienza e Istruzione della Camera dei Deputati e sponsor dell’iniziativa sono Iginio Massari, presente con una delle sue più celebri creazioni dell’Alta Pasticceria il panettone, la cantina Ciù Ciù – Tenimenti Bartolomei, con il Merlettaie Brut varietà Pecorino e la Banca del Fucino che anche quest’anno sostiene le luminarie di Via Margutta.