Magnete, il nuovo menù di The Manzoni Milano

Magnete è il menu autunnale firmato dall’executive chef Giuseppe Daniele che assieme a Gabriele Fiorino -sous chef- e Halit Gajda- pastry chef- sono alla guida del ristorante sito in una delle vie più storiche di Milano. Infatti a pochi passi dal Teatro alla Scala, The Manzoni, arredato dal famoso designer londinese Tom Dixon, dopo l’esordio con il menu primaverile Dynamo, continua il viaggio di crescita della propria identità.

Sostiene lo chef Giuseppe Daniele “L’universo è attrazione e rilascio. La forza magnetica trasforma. L’energia trasmuta il pensiero ed eleva. Ovvero un processo fisico, chimico e alchemico che parte dall’attrazione per poi passare alla trasformazione e giungere all’elevazione.”

Magnete, il nuovo menù di The Manzoni Milano
lo chef Giuseppe Daniele

Così una forza invisibile attrae partendo in punta di piedi con una ‘Zucca al forno, crema al parmigiano e tartufo nero’, per poi passare alla ‘Ventresca di tonno appena scottata su crema di carote, cipolle rosse marinate e peperone crusco’ per darne croccantezza. Per poi accelerare, di prepotenza, con ‘Capriolo, polenta fritta e spugnole che nascondono un cuore di foie gras’.

Nel centro di Milano, questo ristorante propone una cucina creativa, ricercata e attenta alla stagionalità

Ci si sposta nell’introspezione e comincia la trasformazione con i primi piatti. La ‘Crema di nocciola, su cui poggiano i ravioli del plin con ripieno di faraona e champignon’, a opera di Gabriele Fiorino, non lascia spazio ad altri pensieri. Non si torna più indietro, la materia muta, i pensieri si sono fatti emozioni. Il passaggio da uno stadio all’altro avviene con il predessert ovvero un ‘Sorbetto di cetriolo, crema di agrumi e animelle fritte su zucchine trombetta marinata agli agrumi’. A opera di Halit Gajda è speciale oltre che essere bello da vedere.

«Abbiamo voluto creare un menu intenso, forte, con grandi sapori di terra, di carne, di selvaggina. Senza compromessi, deciso. Amo lavorare la carne ed è grazie al mio maestro Luigi Taglienti che ne ho potuto scoprire e capirne l’immenso valore. Sempre riconoscente anche verso gli chef Romito e Guida che hanno contribuito, con la loro scuola, a formarmi» prosegue lo chef Giuseppe Daniele.

«L’idea di essere corpi magnetici è coerente con quello che siamo come squadra e quello che facciamo come lavoro» aggiunge lo chef Fiorino «Esprime in sintesi chi siamo come professionisti, i mesi di studio dedicati a questo menu e quello che vogliamo comunicare con i nostri piatti»

Magnete, il nuovo menù di The Manzoni Milano
Lo Chef Gabriele Fiorino

«Il mio compito è quello di chiudere il viaggio che è stato intrapreso, un compito impegnativo e di responsabilità. L’ultimo passaggio per arrivare a toccare la vetta» chiosa Halit Gajda che con i suoi dessert prende il testimone che Giuseppe e Gabriele hanno stretto tra le mani durante tutto il pasto.

Provare tutte queste creazioni è stato un viaggio nei sapori, nelle consistenze, in cui all’arrivo di ogni piatto siamo rimasti conquistati anche dalla bellezza delle composizioni.

The Manzoni Milano
Via Alessandro Manzoni, 5
20121 Milano
www.themanzoni.com