Queen Makeda Grand Pub, davvero un “altro” pub

In Birra, ristoranti by enricoLeave a Comment

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Evoluzione del concetto di pub, Queen Makeda, il nuovo locale nel rione San Saba di Roma, è la più moderna proposta “itinerante” di cibo e birra. Meta per viaggiatori del gusto e della fantasia

tapas

Favoloso il Queen Makeda Grand Pub nell’elegante quartiere Aventino di Roma, un nuovo luogo della birra che ha aperto i battenti sabato 13 dicembre. Se state pensando che di templi della birra in città ce ne sono già tanti, dovete andare a provarlo, perché la cosa sorprendente è che è davvero un’altra storia, un viaggio diverso. E’ proprio la sensazione del viaggio che rapisce e appaga con le sue proposte itineranti: la birra appartiene al linguaggio del mondo come il cibo e qui insieme intraprendono un inarrestabile viaggio. Fantasia e concretezza si incontrano nel piacere del gusto, dello stare insieme.

birra1

L’idea e il racconto. Un gruppo di amici imprenditori e buongustai ha realizzato il sogno comune di una diversa concezione di pub affidando il loro concept alle abili intuizioni e strategie di Dario Laurenzi, della Laurenzi Consulting, firma nota per il taglio innovativo e di successo delle sue creazioni, che ha scelto il team di Repubblica Gastronomica (già colladauto con i locali Porto Fluviale e Bellacarne, per esempio) per dar vita a un nuovo profilo di pub. Lo spunto iniziale è il viaggio della favolosa regina di Saba, Qeen Makeda, che secondo la leggenda s’incammina dall’Africa carica di doni esotici, spezie, oro e pietre preziose, per incontrare il famoso re d’Israele Salomone…

chef marco infante3

Il gusto, il gioco, l’ambiente. E il viaggio resta la costante di un percorso fatto di proposte divertenti e anche insolite di alta gastronomia, studiate dallo chef Marco Infante con il suo validissimo staff, che propone una cucina all’insegna della contaminazione e della decontestualizzazione per svegliare e stuzzicare il traveler che è in ognuno di noi. Nascono così i danesi smorrebrod a base di pane di segale con burro aromatizzato e carpacci affumicati di pesce o carne, i fritti dall’impanatura orientale, i piatti al wok, i ramen, i burger, il girarrosto e i 20 metri di kaiten che scorrono per assaggiare piccole porzioni di ogni cosa, in versione tapas, presentate nei vasetti Weck…. ma questa è solo un’idea delle innumerevoli proposte….fino al Sunday Roast, il brunch del week end di stampo internazionale come fossimo a Londra. E poi, l’altra regina, la birra, omaggiata da una ricca selezione di artigianali a rotazione (38 spine e qualcosa in bottiglia) curata dal noto esperto Valerio Errico che gli appassionati di birra conoscono da tempo per altre note realtà birrarie. Ben fatta la carta delle birre con descrizioni accurate. Naturalmente ogni birra ha il suo bicchiere e c’è anche una birra della casa, la Makeda, una bitter ale aromatizzata con zeste di arancia e bergamotto, realizzata dalla beer firm Malarazza. Tutto questo incorniciato, esaltato, da un’architettura accogliente in grado di alimentare e accompagnare il viaggio, 400 metri quadri (130 posti che comprendono anche un tavolo sociale e tavoli con spine autonome) che si muovono su piani appena sfalsati, in stile raw metropolitano, contaminato con mix di forme e materiali, che si lega con eleganza alle mappe immaginarie disegnate sui soffitti, immagini che tornano sulle pins che indossano i camerieri, e che fanno parte di un gioco della fortuna che coinvolge con divertimento i clienti…. (e di nuovo il concetto di pub si fa futuro).

mappa

Tutta da gustare questa bella novità romana, un viaggio gastronomico e immaginario che rappresenta la brillante evoluzione del concetto di pub, fino a renderlo un evocativo Grand Pub, invitante percorso di sapori che riserverà tante sorprese che avremo modo di approfondire. Tra le raffinatezze da publican, il logo è un vero ‘scudetto di riconoscimento’, che rappresenta il brand di Queen Makeda… Si rifà alla legge di Re Riccardo che, nel 1393, obbligò gli osti a erigere insegne al di fuori dei loro edifici, per identificare il locale e la produzione e vendita di birra.

Di Rossella Gargiulo e Enrico Pozza

Queen Makeda Grand Pub

Roma, Via di san Saba 11

tel 065759608

18,00-02,00 – lunedì-domenica

www.queenmakeda.it

About the Author
Enrico Pozza

enrico

Summary
Queen Makeda Grand Pub, davvero un
Article Name
Queen Makeda Grand Pub, davvero un
Description
Evoluzione del concetto di pub, Queen Makeda, il nuovo locale nel rione San Saba di Roma, è la più moderna proposta "itinerante" di cibo e birra. Meta per viaggiatori del gusto e della fantasia....
Author

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
[do_widget id="mc4wp_form_widget-2"]

Leave a Comment

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.