Ristorante cinese Dao: torna lo chef Zhu Guangqiang con un menù che celebra i grandi classici.

In Notizie by vventuratoLeave a Comment

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Non mancano le novità nel ristorante cinese Dao di Jianguo Shu che vede il ritorno ai fornelli dello chef Zhu Guangqiang. Già alla guida della cucina del ristorante di viale Jonio dal 2012 al 2018, Guangqiang è famoso per le sue capacità di coniugare la tradizione cinese con la raffinatezza del gusto più sofisticato. Nel 2003 ha vinto il China Gold Kitchen Award a Beijing e nel 2011 ha ottenuto il titolo di miglior cuoco in Cina dalla China Cuisine Association.

Lo chef Guangqiang, dopo un periodo di lavoro a Milano, torna a Roma nel rispetto di tutte le norme di sicurezza e lascia subito il segno con la creazione di un menu degustazione dal nome “Sguardo al passato” composto da una ricercata selezione di piatti della tradizione cinese che saranno disponibili a partire dal 1 ottobre 2020. “Vogliamo far conoscere sempre di più ai nostri clienti la tradizione cinese attraverso piatti antichi e ancora poco conosciuti, ecco perché ho deciso di far tornare lo chef Guangqiang che ha una profonda e vasta esperienza nel settore” dichiara il proprietario di Dao.

Non casuale la scelta di presentare il nuovo menu degustazione il 1 ottobre che nel calendario cinese corrisponde alla Festa di Metà Autunno celebrata il quindicesimo giorno dell’ottavo mese lunare, meglio conosciuta anche come “Festa della Luna”. Nata per festeggiare il raccolto, nel corso degli anni in Cina ma anche in tutta l’Asia Orientale, questa ricorrenza è divenuta simbolo di pace e riunione della famiglia.

Per l’occasione, il 1 ottobre tutti coloro che andranno a cena da Dao riceveranno in omaggio le celebri Tortine della luna, un dolce dalla forma rotonda ripieno di pasta di semi di loto o di fagioli dolci, che tradizionalmente viene offerto ad amici, parenti e colleghi come augurio di buona festa.

IL NUOVO MENU DEGUSTAZIONE “SGUARDO AL PASSATO”

È ricco di suggestioni il nuovo menu degustazione” Sguardo al Passato” dedicato alla tradizione culinaria cinese disponibile sia a cena che e a pranzo (costo 45 euro a persona – menu minimo per due persone). Lo chef Zhu Guangqiang propone per iniziare gli immancabili Ravioli misti di pesce e lo Chang Fen, il cannellone di riso alla griglia con gamberi. Da non perdere la Zuppa della Signora Song, una zuppa di branzino piccante con zenzero. Famoso in tutto il mondo, il brodo di pesce della signora Song (chiamato SongsaoYugeng in cinese), risale alla dinastia Song meridionale. Si racconta che la signora realizzò questo piatto per il cognato colpito da un forte raffreddore ma che si riprese immediatamente dopo aver bevuto la “miracolosa” zuppa.

Altrettanto apprezzati gli Spaghetti di riso Cha Sha Rou con maiale alla cantonese, verdure croccanti, uovo e sesamo e il Granchio Bi Feng Tang fritto con panure di pane e cocco. Dalla cucina tradizionale di Hangzhou arriva il Branzino di Xi Hu in salsa di soia con patate speziate: un piatto popolare nella provincia di Zhejiang le cui note dolci e amare del piatto rievocano la turbolenta storia di due fratelli pescatori. Il menu degustazione si chiude con gli sfiziosi Bon Bon di riso al sesamo.

 

Dao
Viale Jonio, 328/330
00141 Roma
Tel. 06 8719 7573
www.daorestaurant.it
Chiuso la domenica sera e il lunedì a pranzo.

Il ristorante è aperto tutti i giorni dalle 12.00 alle 15.00 e dalle 19.00 alle 24.00

Il Dim Sum Bar è aperto tutti i giorni a partire dalle ore 19.00

 

 

About the Author
Valentina Venturato

vventurato


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
[do_widget id="mc4wp_form_widget-2"]

Leave a Comment

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.