FILTRA GLI ARTICOLI

Trento Giulio Ferrari Riserva del Fondatore Rosé Extra Brut 2008

Sparkle è la guida ai migliori vini spumanti secchi d'Italia, una pubblicazione annuale edita dal 2003. I vini sono valutati con un punteggio in decimi, da 0,5 a 5 sfere. I dati relativi a ciascun vino - uve, metodo di spumantizzazione, numero di bottiglie prodotte, prezzo medio in enoteca - sono forniti dalle aziende produttrici.
RegioneTrentino
ProduttoreFerrari

Potente, complesso, profondo, elegante. A ogni assaggio, i descrittori si moltiplicano e le sensazioni di bocca si fanno più dense e persistenti. Più che uno spumante, un’esperienza per i sensi. Buono con piccione ripieno e salsa ai porcini.

  • Annata 2008
  • Denominazione Trento Doc
  • Uvaggio pinot nero 70%, chardonnay 30%
  • Fermentazione bottiglia
  • Alcool 12.5
  • Voto 5.0
  • Produzione 5000
  • Prezzo 200.00

Degustazione

Rosso corallo con riflessi ramati. Spande subito un frutto rosso intenso, con mirtillo anche in confettura, lamponi in gelatine, mela rossa, more essiccate, ciliegie mature, amarene sciroppate, ribes rosso, tamarindo e melagrana anche in sciroppo. Regala poi note vegetali di foglie e bacche di mirto, ginepro, rabarbaro, genziana. Progressivamente, emerge la pasticceria in bagna alcolica, la torta diplomatica con crema al burro e alchermes, la cheesecake ai frutti di bosco, le noci al miele, il pan di Spagna con marmellata di fragole e crème de cassis. Eleganti fiori di peonia e ibisco, rosa rossa carnosa e ciclamino equilibrano la dolcezza, seguiti da un minerale di ardesia che si confonde con i sentori di sottobosco e con ricordi tostati di mandorle e pan brioche, per poi regalare sul finale ricordi di pietra focaia. Al palato è imponente, elegante, progressivo nel sollecitare impressioni tattili e gusto-olfattive. Sensazioni di cremosità, corposità e complessità conquistano il palato, tra spessore, struttura importante e tessitura fitta che si arricchiscono di ritorni aromatici di frutta rossa, mirto e pasticceria. Il finale pieno e armonico si tinge di liquirizia nera e more, in un insieme che sfuma verso sensazioni tese e sapide.