Paolo Trippini e il suo delivery made in Umbria

In Notizie by vventuratoLeave a Comment

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La pandemia che stiamo attraversando ha creato e creerà ancora chissà quanti guai un po’ per tutte le categorie lavorative e, in special modo, al mondo legato alla ristorazione con tutto ciò che ruota intorno ad essa, produzione vinicola, alimentare, ecc. ecc.
Ma è pur vero che gli italiani brillano per iniziativa ed inventiva ed allora al primo cenno di ripresa, ancor prima della riapertura vera e propria, molti hanno trovato il modo di arrivare ai propri clienti attraverso la consegna a domicilio dei piatti già pronti o in via di ultimazione, dando così oltre ad un servizio di ristorazione, una parvenza di “scuola di cucina” lasciando ai clienti la gioia di ultimare le cotture e assemblare i piatti da presentare a tavola.
Tra i tanti che si stanno proponendo vogliamo presentare un noto personaggio di origine umbra ma molto amato e stimato specialmente a Roma: Paolo Trippini con la sua “Materia Prima”

Dopo aver conquistato la capitale con il Bosco umbro all’ultimo piano di Eataly, Paolo Trippini non si fa attendere ed ecco una eccellente proposta delivery per portare un po’ della sua Umbria nelle nostre cucine, protagoniste indiscusse di questo forzato lockdown. In carta i suoi piatti celebri, come lo gnocco di patate farcito con ricotta e menta e scaglie di parmigiano o il Cannolo croccante mousse di cioccolato bianco e zuppa di ciliegie. Non mancano le novità come il box per cucinare insieme ai più piccoli i piatti dello chef di Civitella del Lago e sentirsi cuochi per un giorno. Divertimento e gusto assicurati. Su prenotazione, un giorno a settimana a Roma, gli altri giorni nelle province umbre.

Per info e prenotazione delivery
3381127363

About the Author
Valentina Venturato

vventurato


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
[do_widget id="mc4wp_form_widget-2"]

Leave a Comment

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.