Rosa del Golfo – Nuove etichette per i Rossi del Golfo

In Eventi speciali, In evidenza, News, Notizie, Vino, Weekend by RedazioneLeave a Comment

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Anticipazioni Vinitaly 2016 – Rosa del Golfo presenta la nuova veste delle sue storiche etichette Primitivo e Portulano.

 

Portulano

“…..L’incessante avanzare del mare nel Golfo del Salento, e i sogni di un uomo che sapeva leggere il futuro, in un meraviglioso tramonto Rosa. Su quella spiaggia, con quelle onde, tra odori e rumori tipici delle nostre terre, è nata un’idea, che col passare del tempo si è trasformata in un progetto concreto, il disegno di un’azienda che avrebbe fatto dell’arte di vinificare la propria ragione di vita, sposandola indissolubilmente al territorio, su quella spiaggia è nata l’Azienda Calò…”

Primitivo

Due secoli di tradizione per la storica azienda di Alezio (LE), che nel 1988 ha preso il nome del suo vino più celebre, il rosato Rosa del Golfo, intenso e lirico come il Golfo che l’aveva ispirato e in parte animato. In occasione della cinquantesima edizione del Vinitaly – Verona 10-13 aprile – l’azienda salentina presenta il restyling delle sue etichette di punta Primitivo e Portulano, i Rossi del Golfo.

Storici vini rossi dell’azienda, i due Rossi del Salento sono stati oggetto di un profondo lavoro di riprogettazione che ha interessato l’etichetta e la bottiglia, una sorta di ritorno al passato nel segno della bellezza, dell’eleganza, del gusto nella scelta di un’etichetta classica, eleganza e gusto che si ritrovano nel vino stesso, un vino importante e strutturato, di grande personalità, grazie anche al fatto che i nuovi vigneti dell’azienda sono entrati in produzione, e queste due nuove etichette ne rappresentano il primo frutto.

bicchiere

Il Portulano deve il suo nome originale a un’antica popolazione campana, che si insediò nel 1200 nella zona di Gallipoli, con mansioni di guardia del porto. E’ anche un termine di origine marinara, che indica le carte di navigazione, che segnalano porti e approdi. Ha una vinificazione classica, con una giusta gradazione alcoolica, strutturato e con un piacevole retrogusto amarognolo di buona persistenza per un Negroamaro tipico di grande struttura ed eleganza, invecchiato in botti grandi come vuole la storia dei vini pugliesi più in generale e, nello specifico, quella dell’azienda di Alezio, con i tipici sapori selvatici e speziati che popolano queste terre.

Il Primitivo nasce da un vitigno antichissimo, che è stato riscoperto in Puglia negli ultimi 10 anni da molte aziende vinicole. Rosa del Golfo ha voluto dare la sua impronta a questo rosso, vinificando in anticipo verso la fine di agosto, realizzando così un prodotto fruttato e moderno, con un peso alcolico bilanciato e gusto equilibrato e piacevole. Viene affinato in grandi botti per circa 6 mesi, per non stravolgerne il gusto con il legno, rimanendo poi a maturare nelle cantine per un periodo non superiore ai 2 anni.

L’azienda Rosa del Golfo produce circa 300.000 bottiglie l’anno. Tra i vini più famosi, oltre al Rosa del Golfo, il Vigna Mazzì, la Bolina, il Primitivo, il Portulano e lo Spumante Brut Rosé.

 

www.rosadelgolfo.com

About the Author

Redazione

Summary
Description
Due secoli di tradizione per la storica azienda di Alezio (LE), che da Azienda Calò nel 1988 ha preso il nome del suo vino più celebre, il rosato Rosa del Golfo, intenso e lirico come il Golfo che l’aveva ispirato e in parte animato. In occasione della cinquantesima edizione del Vinitaly - Verona 10-13 aprile - l’azienda salentina presenta il restyling delle sue etichette di punta Primitivo e Portulano, i Rossi del Golfo.
Author

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Leave a Comment

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.