Terre Ospitali dal 1° al 3 febbraio ai Castelli Romani

In Notizie by vventuratoLeave a Comment

Condividi
  • 26
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    26
    Shares

A pochi chilometri da Roma, l’area dei Castelli Romani – che abbraccia oltre 200 kmq a sud della Capitale – rappresenta non solo la meta privilegiata per le gite fuori porta dei romani ma un territorio da scoprire in maniera attenta. Terre incantevoli e ospitali che offrono un ricco patrimonio storico-artistico, bellezze naturalistiche poco conosciute e una tradizione enogastronomica antica e variegata. Il territorio offre una lunga serie di luoghi da scoprire, dall’antica Tusculum,al Monastero bizantino dell’Abbazia di San Nilo a Grottaferrata e ai giardini di Villa Aldobrandini a Frascati e ancora i tanti sentieri che si snodano nel Parco Regionale dei Castelli Romani, comprendendo anche il tratto panoramico tra i Laghi di Nemi e Castel Gandolfo.

Ma i Castelli Romani offrono una grande esperienza anche in chiave enogastronomica ed è proprio alla valorizzazione delle gustose tipicità locali che è dedicato l’evento delle Terre Ospitali in Festa, in programma dal 1° al 3 febbraio 2019 presso le Mura del Valadier a Frascati.

Organizzata dalla Rete di Impresa per la Filiera Turistica dei Castelli Romani, nata grazie ad un progetto finanziato dalla Regione Lazio, la manifestazione vuole far conoscere e vivere a un pubblico più ampio, non solo locale, il meglio di quanto questo territorio possa offrire per un turismo attento e “slow” secondo le cinque parole chiave comprese nel Manifesto delle Terre Ospitali: autenticità, innovazione, sostenibilità accoglienza e qualità. Per questo la manifestazione ha un deciso taglio esperienziale, volto a far vivere in prima persona ai visitatori le emozioni offerte da un soggiorno in queste zone, e a conoscere e sperimentare le antiche tradizioni che lo rendono unico.

Il programma dei tre giorni propone visite culturali, passeggiate nella natura, degustazioni e laboratori del gusto per conoscere più da vicino i protagonisti dell’enogastronomia locale, cooking show, dimostrazioni di produzione e degustazioni guidate da parte di cuochi, vitivinicoltori, mastri fornai e artigiani locali e momenti di confronto sui progetti e le potenzialità di questo territorio la cui vocazione turistica è una fondamentale risorsa.

Venerdì 1° febbraio, dopo la cerimonia d’inaugurazione ufficiale della manifestazione con istituzioni, stampa e buyer – in occasione della quale saranno presentati l’App della rete sviluppata dalla Cna per la promozione al pubblico di tutte gli esercizi commerciali aderenti al progetto della Regione Lazio, e il nuovo sito internet della Rete – dalle 18 alle 23 si apriranno al pubblico i banchi per la degustazione e vendita dei prodotti tipici.

Sabato 2 e domenica 3 gli stand apriranno al pubblico rispettivamente dalle 12 alle 23 e dalle 12 alle 21 con approfondimenti, degustazioni, laboratori e dimostrazioni dedicati a prodotti e ricette locali, tradizionali o innovative: dalla Pupazza Frascatana (biscotto dalle sembianze di una donna con tre seni a base di farina, miele e aroma di arancia) alla porchetta, alle erbe spontanee che crescono nella zona, protagoniste di un laboratorio dedicato alla fito-alimurgia, proseguendo con altri prodotti e naturalmente con vini e extravergine dei Castelli Romani.

Alcuni dei migliori cuochi e ristoratori locali, inoltre, proporranno in assaggio gustose ricette tipiche: la trippa alla romana dell’Hosteria Amedeo e i fagioli con le cotiche preparati dalla Cantina Bucciarelli ma anche i rigatoni al sugo di brasato del Ristorante Belvedere o la cacio e pepe del Ristorante Cacciani. Si continua con la guancia brasata con variazione di porri di F’Orme Osteria, lo speciale panino panis ac perna del Ristorante Il Torchio e con le proposte della Comunità Slow Food degli Osti di Frascati, che nelle loro fraschette e osterie mantengono viva la più autentica tradizione locale.

L’evento è a ingresso gratuito. Per accedere alle attività sarà possibile acquistare dei gettoni da spendere in degustazioni, laboratori tematici e showcooking.
Il costo delle singole attività verrà comunicato presso le casse.
Per info consultare l’evento Facebook qui
#TerreOspitaliInFesta

About the Author

vventurato


Condividi
  • 26
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    26
    Shares

Leave a Comment

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.