FILTRA GLI ARTICOLI

Giorgi

Top Zero

Un vino a due velocità, la prima dolce del naso che ricorda anche la pasticceria, la seconda data da un assaggio nervoso. Da servire con delle sogliole alla mugnaia.

Gran Cuvée Pinot Nero Demi-Sec

Vino abbastanza lineare connotato da belle sensazioni di dolcezza sia al naso che nella fase gustativa. Servitelo su dei calamari alla piastra con emulsione di extravergine, succo di arancia e pepe nero.

Fusion Brut

Vino appena timido che poi diventa seducente al naso e che incentiva la beva anche se in chiusura è un po’ rigido per la sinergia tra acidità e tannino. Perfetto insieme a un’ombrina alla piastra con maionese.

Cuvée Eleonora Giorgi Pinot Nero Rosé Extra Dry

Non si racconta subito appena versato, leggermente serrato, e poi manifesta un naso dolce e una bocca di stile un po’ serioso. Servire in compagnia di vol-au-vent ripieni di mousse di ricotta al salmone affumicato.

Cuvée Eleonora Giorgi Pinot Nero Extra Dry

Extradry dall’impronta prettamente vegetale e che alla gustativa cede all’esuberanza acido-sapida, ma che ben si abbina, da aperitivo, a delle barchette brisée con mousse di salmone.

Oltrepò Pavese Metodo Classico Pinot Nero Cuvèe Storica Giorgi 1870 Brut

Timido al naso e ancora un po’ spigoloso in bocca, rivela poi bella finezza olfattiva di frutto, fiori e frutta secca che lo rende adatto a delle linguine alla crema di zucchine fritte con mandorle leggermente tostate.

Oltrepò Pavese Metodo Classico Pinot Nero Gianfranco Giorgi Brut

Poco espansivo al naso, in bocca si apre leggiadro, completo, equilibrato su note fruttate e floreali con gradevole sottofondo vegetale e un buon minerale. Accattivante su un risotto ai frutti di mare.