Il logo di Cene Galeotte

Cene galeotte, a Volterra chef e carcerati

In News, Notizie, Vinoby Redazione Cucina e ViniLeave a Comment

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Otto cene galeotte a Volterra per un progetto che combina cucina e solidarietà, fino a giugno 2014

 

Il logo di Cene Galeotte

 

Le Cene galeotte sono  una serie di serate organizzate all’interno della Fortezza Medicea che ospita la Casa di Reclusione di Volterra, uno dei più suggestivi e meglio conservati esempidi architettura militare rinascimentale . L’aspetto peculiare di queste cene è costituito dall’affiancamento di chef professionisti con i carcerati, in una iniziativa che ha un importante valore sociale e benefico.

L’obiettivo consiste nel bissare il successo della ultima edizione della manifestazione, che vide oltre 1.000 partecipanti. Ogni cena ha un costo di 35 Euro a persona, e il ricavato sarà integralmente devoluto ai progetti umanitari sostenuti dalla FONDAZIONE IL CUORE SI SCIOGLIE ONLUS, insieme al mondo del volontariato laico e cattolico.

Per ogni cena galeotta, l’apertura è prevista ogni volta alle 19.30 per l’aperitivo, allestito nel cortile interno sotto le antiche mura. A seguire la cena , servita nella vecchia cappella dell’Istituto trasformata per l’occasione in sala ristorante con tanto di candele, camerieri/sommelier in divisa e, nel piatto, un ricco menu preparato dai carcerati con il supporto di uno chef professionista che metterà a disposizione – gratuitamente – tutta la sua esperienza. Ad accompagnare le portate una selezione di vini di pregio offerti da aziende vinicole toscane e non.

Le Cene Galeotte sono possibili grazie all’intervento di Unicoop Firenze, che oltre a fornire le materie prime necessarie alla realizzazione dei piatti assume i detenuti retribuendoli regolarmente. Il progetto è realizzato con la collaborazione del Ministero della Giustizia, la direzione della Casa di Reclusione di Volterra, la supervisione artistica del giornalista e critico enogastronomico Leonardo Romanelli, che provvede ad individuare gli chef coinvolti nell’evento, e il supporto comunicativo di Studio Umami.  ), che dal 2000 vede impegnata Unicoop. Un ruolo fondamentale è inoltre svolto dalla Fisar-Delegazione Storica di Volterra, che è partner del progetto e si occupa sia della selezione delle aziende vinicole e del servizio dei vini ai tavoli, sia della formazione dei detenuti come sommelier.

 

Una immagine di Cene galeotte

 

Ecco il calendario dettagliato delle prossime cene galeotte (ci siamo già persi la prima, del 22 novembre):

  • venerdì 13 dicembre 2013 Chef: ANDREA CAMPANI Osteria del Borro, San Giustino Valdarno (AR) – vini di MARCHESI DE’ FRESCOBALDI, Firenze (FI)
  • venerdì 24 gennaio 2014 Chef: ANGELO TORCIGLIANI Ristorante Enoteca Il Merlo, Camaiore (LU) – vini di FATTORIA MONTELLORI, Fucecchio (FI)
  • venerdì 21 febbraio 2014 Chef: RICCARDO AGOSTINI Ristorante Il Piastrino, Pennabilli (RN) – vini di LA VECCHIA CANTINA DI MONTEPULCIANO, Moltepulciano (SI)
  • venerdì 21 marzo 2014 Chef: ALESSIA MORABITO La Terra di Nello, Castiglion della Pescaia (GR) – vini dell’Az. Agr. AGOSTINA PIERI, Montalcino (SI)
  • venerdì 18 aprile 2014 Chef: GIANCARLO MORELLI Osteria del Pomireou, Seregno (MB) – vini dell’Az. Agr. TERRE DEL MARCHESATO, Bolgheri (LI)
  • venerdì 23 maggio 2014 Chef: NICOLA SCHIOPPO Osteria Cipolla Rossa, Firenze – vini dell’Az. Agr. BULICHELLA, Suvereto (LI)
  • venerdì 20 giugni 2014 Chef: SIMONE CIPRIANI Il Santo Graal, Firenze – vini delle TENUTE GUICCIARDINI STROZZI, San Gimignano (SI)

 

Informazioni dettagliate potranno essere trovate direttamente sul sito delle Cene galeotte.

 

About the Author

Redazione Cucina e Vini


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Leave a Comment

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.