Da Almatò, a Roma, si viaggia in Italia attraverso la cucina regionale

In Notizie by editorLeave a Comment

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

A luglio, ogni martedì una meta diversa tra quelle più gettonate in ogni estate. Una nota golosa per l’estate romana 2020

Martedì 14 luglio presso il ristorante Almatò di via Augusto Riboty, 20c, nel quartiere Prati, comincerà il viaggio dalla Sicilia, indiscutibilmente una delle mete più gettane nelle estati italiane, anche per la sua tradizione gastronomica. Seguiranno Campania, Puglia e Liguria (ecco cosa scrivemmo all’apertura del locale)

Allo chef Tommaso Venuti spetterà il compito di reinterpretare piatti iconici come la Pasta con le Sarde, il Cannolo, il Polpo alla Luciana, gli Ziti spezzati alla Nerano, il Riso con le Cozze, i Corsetti al Pesto con Patate e Fagiolini e il Cappon Magro. Il sommelier Riccardo Robbio vi accompagnerà negli abbinamenti, sia che vi affidiate completamente a lui abbinando un calice diverso a ogni pietanza, sia che scegliate le vostre bottiglie preferite. Ogni menu, composto da quattro portate, avrà un costo di €35 (bevande escluse); €50 optando per il wine pairing con etichette selezionate appunto da Robbio.

Alberto Martelli, Tommaso Venuti e Manfredi Custureri

“Dopo il periodo di chiusura forzato – sottolineano Alberto Martelli, Manfredi Custureri e Tommaso Venuti, i tre giovanissimi soci di Almatò – ci sembrava simpatico proporre ai nostri clienti, che trascorreranno la prima parte dell’estate a Roma, l’opportunità di viaggiare virtualmente attraverso alcune delle tavole più golose della Penisola. Tutti gli altri giorni, esclusivamente a cena, sarà presente il nostro, non meno gustoso, menu estivo. Ovviamente ci teniamo a evidenziare che da quando abbiamo riaperto le porte di Almatò, operiamo sempre nel pieno rispetto delle normative vigenti, riponendo la massima cura e attenzione durante ogni fase di lavoro”.

Almatò
Via Augusto Riboty, 20C – 00195 Roma (quartiere Prati)
Tel. 0669401146

About the Author
Francesco D'Agostino

editor


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Iscriviti alla newsletter di Cucina & Vini !

Leave a Comment

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.