La cucina flexitariana? E’ da Fiore, a Roma!

In In evidenza, News, Notizie, Ristorante, ristoranti by vventuratoLeave a Comment

Condividi
  • 3
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

Dunque, erano un onnivoro, un vegetariano, un vegano, un crudista. Volevano andare a cena fuori e poi ci hanno rinunciato … L’incipit ricorda una barzelletta, però dite la verità, quante volte vi è capitato di voler andare a cena con un bel gruppo di amici e la ricerca del ristorante è stata quasi una mission impossible? Del resto, non potrebbe essere diversamente, con gli anni si sono fatte strada altre filosofie alimentari come la cucina crudista, quella vegana oltre ovviamente a quella vegetariana ormai un grande “classico” tra le diversità alimentari. E non è mica impossibile che in un tavolo si siedano tre o quattro persone, ognuna con la sua identità culinaria da seguire. Giustamente, aggingiamo noi.
Il più delle volte i crudisti devono scendere a compromessi, abbassando le pretese a garanzia che almeno un’insalata la trovino. Stesso discorso per i vegani, che alla fine sono costretti ad accontentarsi di un piatto di pasta veg e magari dei formaggi a seguire, nei casi più fortunati altrimenti c’è sempre il bel piatto di verdure grigliate con le immancabili zucchine anche a dicembre.

LA CUCINA FLEXITARIANA DI FIORE

Però non è sempre così, anzi a Roma non è più così grazie a Fiore, un  bellissimo ristorante – con un arredamento elegante e raffinato – che si trova nelle centralissima Via Boncompagni a due passi da via Veneto, quindi dal cuore pulsante della capitale. La proposta gastronomica offerta da Fiore, rientra nella categoria di cucina FLEXITARIANA. La parola non fa propriamente venire l’acquolina in bocca, ma poco conta del resto questo termine, è una crasi tra Flexible (flessibile) e Vegetarian (vegetariano). Nello specifico, la cucina Flexiteriana rielaborata da Fiore in termini di materie prime e tecniche di cottura, privilegia alimenti vegetali o di origine vegetale; non esclude alimenti di origine animale, ma li integra in quantità ridotta e scegliendo solo prodotti biologici di grande qualità. Il tutto nel rispetto dell’ambiente, scegliendo allevamenti estensivi, e della sostenibilità, con prodotti stagionali, bio e a filiera corta, escludendo tonno e pesce spada e privilegiando il pesce azzurro, con un’attenzione speciale al territorio e ai piccoli produttori di qualità, con alcune eccellenze provenienti anche dalle zone del reatino colpite dal recente terremoto.
La cucina Flexitariana invita alla scoperta di nuovi sapori ed equilibri. Nuovi sapori che emergono da tecniche di cottura meno invasive sulla materia prima e che permettono di esaltarne caratteristiche ed essenze; nuovi equilibri nutrizionali che nulla tolgono al gusto della tavola ma che regalano tutto il benessere che solo una sana alimentazione può dare.

GLI STILI E LE TECNICHE DI COTTURA

Fiore è un porto sicuro in grado di accogliere tutti coloro che vogliono mangiare bene nel pieno rispetto della loro filosofia alimentare. La cucina crudista – Fiore dimostra che la cucina crudista non è rinuncia ma scoperta di sapori nuovi. Si lavora direttamente con materie prime grezze e ricche di nutrimento. Una cucina minuziosa e attenta. Non sono permesse cotture, salvo essiccature non superiori ai 42 ° C e i processi di preparazione sono lenti, lunghi: il tempo aiuta le ingegnose marinature, l’opera attenta dell’essiccatore. La cucina mediterranea: la tradizione, per Fiore, è un’occasione per spiccare il volo. Si parte dalla cucina tradizionale, si pesca nel fornitissimo patrimonio gastronomico italiano creando però accostamenti inusuali, utilizzando di preferenza prodotti biologici di prima qualità e tecniche di cottura antiche e allo stesso tempo contemporanee. La cucina vegetariana e vegana: creatività e ricerca incessante della qualità anche per questi due “filoni” alimentari, un binomio in grado di dar vita ad una selezione di piatti interessanti e gustosi.
A coordinare tutto, Matteo Cavoli, executive chef di Fiore, classe 1989 quindi giovanissimo. Ma il suo curricula è lungo e ricco di tappe interessanti, prima tra tutte la formazione nella più importante scuola di cucina italiana, Alma ovviamente esubito a seguire, la sosta a Montemerano nella cucina della grande Valeria Piccini. Insomma, gli anni saranno anche pochi, ma la sostanza c’è tutta.
Assolutamente da citare anche lo studio sulle modalità di cottura, quelle che permettono di cucinare nel modo più sano possibile. Ed è da questo principio che si snodano: la cottura a vapore, originale, contemporanea e sana. Il vapore è una tipologia di cottura che consente di tenere separato al meglio il gusto di ogni singolo ingrediente esaltando il sapore naturale dell’insieme. Sfrutta la forza del vapore, potente elemento fisico, per lavorare sugli alimenti e la loro composizione. Il vapore esalta il regno vegetale, le carni e i pesci nella loro composizione più naturale. La piastra di sale: meriterebbe un posto in prima fila solo per la sua bellezza. Il calore della piastra scioglie delicatamente il sale che penetra negli alimenti insaporendoli e arricchendoli di tutti i minerali e gli oligoelementi contenuti. Il fritto a bassa temperatura: fritti leggeri grazie alla tecnica di cottura a 140 °C che non permette all’olio di raggiungere il “punto di fumo”, ovvero la temperatura alla quale i grassi si decompongono e possono sprigionare sostanze tossiche.

 

GLI SPAZI
Dicevamo all’inizio dell’eleganza di questo ristorante, arredato con garbo. Toni tenui, legno e vetro. Veramente un bel posto che diventa unico nel suo genere nella stagione estiva ( si, proprio questa!) quando è possibile accomodarsi nei tavoli della bellissima terrazza dell’orto mediterrano, dove tutto intorno al perimetro trovano spazio piante aromatiche, ma anche fregole, peperoncini, zucchine…  Ad ogni modo tra la sala interna e quella esterna, Fiore offre oltre 600 mq di spazio dove si dislocano circa 180 posti a sedere.
Insomma i numeri ci sono, e anche molto altro.

Di Valentina Venturato

FIORE
Via Boncompagni 31/33
00187 Roma
06 4202 0400
www.fiore.roma.it
info@fiore.roma.it
Aperto tutti i giorni
Prezzo medio vini esclusi:
a pranzo € 15/25
a cena € 35/55

Summary
La cucina flexitariana? E' da Fiore, a Roma!
Article Name
La cucina flexitariana? E' da Fiore, a Roma!
Description
La cucina flexitariana? E' da Fiore, a Roma!
Author
About the Author

vventurato


Condividi
  • 3
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

Leave a Comment

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.