#IrpiniaVino – Antico Castello

In Profili diVini, Vino by editorLeave a Comment

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il cuore nel territorio

Antico Castello è l’unica azienda nell’area di San Mango sul Calore, zona del Taurasi Docg”, spiega Chiara Romano. Dopo essere stati conferitori con le proprie vigne, nel 2006 la famiglia Romano fonda Antico Castello, realtà dal 2009 gestita completamente dai figli Francesco e Chiara che, finiti gli studi universitari, hanno scelto di vivere appieno il loro territorio. Nel nome dell’azienda e sulle etichette dei vini vive il ricordo del borgo medievale costruito intorno alla torre campanaria, andato distrutto con il terremoto del 1980, che devastò il paese. La prima vendemmia imbottigliata quella del 2006, vinificata in azienda. La cantina nel tempo si è sviluppata e oggi occupa una superficie di novecento metri quadrati ricchi di tecnologia. “Siamo nell’areale della Docg Taurasi – ci spiega Chiara Romano – quindi fuori dalle zone Docg del Greco e del Fiano; abbiamo preferito coltivare le uve bianche nel nostro comune, senza comprare terra in quello attiguo di Lapio per poter produrre bianchi Docg”. Insomma San Mango vitivinicolo è Antico Castello e Antico Castello è San Mango.

Mida 2014
Irpinia Greco Igp
13,8% vol – € 15,00

Annata da pochissimi grappoli, che hanno macerato sette giorni nel mosto renderlo più ricco visto il grado alcolico. La fermentazione è stata svolta da lievi indigeni. Accoglie bello di frutto a piena maturazione negli aromi di ananas, mango, mela, albicocca croccante e cedro candito, sfumati da profumi di mimosa; declina poi frutta secca di mandorla e nocciola, espresse anche in confetto, mentre il frutto scoperto alla prima olfazione è ora disidratato, percorso da densi toni minerali di selce e gesso, arricchito da miele, marzapane e cioccolato bianco. Bocca piena, calda, bilanciata, salina, caratterizzata da una piccola dote tannica aristocratica, conferma il naso con un bel profilo mellito.

 

Massale 2010
Taurasi Riserva Docg
14,5% vol – € 29,00

Biotipo di aglianico spargolo, con forma a coda di cavallo, recuperato in un’altra azienda da una vigna prefillosserica; le marze sono state innestate da Rauscedo. Manifesta subito il suo essere complesso nel porgere il frutto maturo rosso e nero percorso da intriganti e golosi risvolti stramaturi, figli di una vaga ossidazione, con nuance goudron e netta speziatura dolce di vaniglia, cannella e noce moscata giustapposta a grafite e liquirizia; il frutto insiste nei toni di carruba, e uva passa, rinfrescati da chinotto, mentre arrivano le tostature di pane e nocciole che dialogano con fiori appassiti, frutta candita, cacao e tozzetti… Bocca dinamica, tannica ma ben integrata, potente e voluminosa, coerente al palato e persistente nel conservare la dimensione fruttata anche sotto spirito.

About the Author
Francesco D'Agostino

editor


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Iscriviti alla newsletter di Cucina & Vini !

Leave a Comment

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.