La Bisciola – Il panettone della Valtellina riscoperto da La Vis

In Frutta e dolci, In evidenza, Prelibatezze by vventuratoLeave a Comment

Condividi
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Il nostro è un grande paese, con una ricchezza sterminata in fatto di tradizioni gastronomiche che nel periodo delle festività è bello conoscere o riscoprire, come la Bisciola valtellinese.

 

 

 

 
Vis - Bisciola_ambientata

In Valtellina, Natale vuol dire Bisciola, un dolce semplice fatto di pochi essenziali ingredienti la cui ricetta viene tramandata da oltre 200 anni. La storia racconta che uno dei primi palati eccelsi che ebbe la fortuna di assaggiarlo fu quello di Napoleone Bonaparte, che in una tappa della campagna d’Italia nel 1797, ne rimase letteralmente conquistato.

Vis - Bisciola

La Vis, che da oltre 30 anni produce ottime marmellate e confetture, ha ripreso la ricetta di questo dolce selezionando le migliori materie. La Bisciola nasce da un impasto lievitato naturalmente in cui uvetta passita, noci e fichi secchi fanno da gemme che impreziosiscono e danno ulteriore consistenza al tutto. La leggera dolcezza dell’impasto si bilancia con l’aggiunta della frutta secca, assolutamente adatto ad essere mangiato da solo. Diventa invece un dolce goloso ideale anche a chiusura del pasto, se unito a della panna montana, oppure una crema inglese tiepida. L’abbinamento con il vino suggerisce facilmente dei vini passiti o, ancora meglio, un bicchierino di Braulio, amaro tipico della Valtellina.

In vendita nella grande distribuzione, la Bisciola Vis è disponibile sia nella pratica versione family da 400g o 750g, sia nell’elegante astuccio regalo da 750 g a partire da 12,00 €.

 

di redazione

About the Author
Valentina Venturato

vventurato

Summary
La Bisciola - Il panettone della Valtellina riscoperto da La Vis
Article Name
La Bisciola - Il panettone della Valtellina riscoperto da La Vis
Description
Il nostro è un grande paese, con una ricchezza sterminata in fatto di tradizioni gastronomiche che nel periodo delle festività è bello conoscere o riscoprire, come la Bisciola valtellinese.
Author

Condividi
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share
[do_widget id="mc4wp_form_widget-2"]

Leave a Comment

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.