L’Olivella #LazioPreziosoIDigital2021

Situata tra Frascati e Monte Porzio Catone, l’aziendaè stata creata nel 1986 da Umberto Notarnicola e Bruno Violo.

È posta sulle colline a pochi chilometri a sud di Roma in un territorio di grande fascino e un paesaggio vivo di storia, arte e cultura; incantevole e rilassante terrazza naturale su Roma, fu meta ambita dalla nobiltà romana e descritto con amore da Goethe. Siamo alle pendici del Monte Tuscolo, in una zona esposta a continua ventilazione, fattore che ha contribuito a sollecitare la proprietà alla conduzione agricola biologica. La ricchezza di potassio e fosforo, la presenza di calcio e magnesio e la povertà di azoto, ne fanno il luogo ideale per la coltivazione della vite e per la produzione di vini di elevata qualità organolettica. L’Olivella, sorta da un’antica residenza contadina della fine dell’ottocento, grazie alla passione delle famiglie dei proprietari e alle caratteristiche pedoclimatiche, ha contribuito alla realizzazione di vini che a pieno titolo possono essere definiti ottimali per gli abbinamenti con i piatti tipici locali, quelli nati dalla fusione tra la cucina povera e la sofisticata arte culinaria delle corti papali. Infatti, l’azienda prevede visite guidate che includono degustazione dei vini in abbinamento a prodotti gastronomici tipici. Inoltre offre servizio di soggiorno in uno scenario molto suggestivo. Da ricordare infine, che L’Olivella produce un ottimo olio extravergine di oliva da cultivar frantoio, leccino e rosciola.

L’Olivella – Frascati (Rm)
> 2016
Lazio Cesanese Igt
Uve: cesanese
14,5% vol

Rubino deciso e impenetrabile, accoglie dolce e accattivante nelle note di after eight fuse con granatina e cotognata, sfumate da nuance di amaretto. Si allarga ed ecco visciola, mora, chinotto, arancia rossa, prugna, fico nero, espressi anche in confetture, in dialogo con toni golosi di torta margherita al cacao e vaniglia, con chantilly e glassa al fondente. Ecco sentori di ginepro e grafite, di nocciole vagamente tostate, di biscotti digestive. Avvolgente, morbido, fresco e vitale, ha tannino finissimo e una progressione succosa per un insieme ben integrato e bilanciato, che ribadisce il naso con una particolare verve di arancia rossa e un finale di liquirizia, cacao, grafite e ardesia, che conserva il frutto goloso.
Bene in compagnia di un piccione ripieno di foie gras.

l'olivella cesanese