Podio per l’azienda agricola Viola con il suo extravergine autoctono

Grande successo per l’azienda di Foligno che trionfa nella categoria fruttato medio con il Colleruita Dop

Cala il sipario sulla 32esima edizione dell’Ercole Olivario 2024, il concorso nazionale dedicato al meglio dell’Olio Evo tricolore. Ad essere premiate, sabato 6 aprile, presso l’Auditorium di San Francesco al Prato di Perugia, ben 12 etichette di alcune tra le migliori aziende del panorama olivicolo dell’intera Penisola. Spicca, prima classificata nella categoria fruttato medio, l’Azienda Agraria Viola con il suo Colleruita Dop Umbria Colli Assisi e Spoleto, punta di diamante dell’azienda con protagonista il Moraiolo, cultivar autoctona dell’Umbria, in blend con Frantoio e Leccino. Un premio che conferma l’azienda di Foligno come una delle realtà produttive più interessanti del centro Italia e dell’intera Penisola e che, al contempo porta l’Umbria in vetta del concorso, con due premi, a parimerito con Puglia e Sardegna. Seguono Sicilia, Campania, Toscana, Trentino, Molise e Calabria con un riconoscimento.

“Un momento sempre emozionante – ha dichiarato Marco Viola, CEO dell’Azienda Agraria Viola – che celebra la passione e la dedizione che ogni giorno mettiamo nel valorizzare il nostro prezioso territorio. Vedere riconosciuta la qualità del nostro lavoro da Ercole Olivario, premio nato proprio nella nostra regione, ci riempie di orgoglio soprattutto perché ad essere premiato è proprio il nostro Dop Umbria, denominazione in cui crediamo da sempre. Inoltre il riconoscimento del Colleruita nella categoria fruttato medio è un altro motivo di soddisfazione, in forte controtendenza rispetto alla classificazione varietale che nel tempo avevano acquisito gli oli Umbria Dop da Moraiolo e altre varietà. Per puntare in alto è necessario coniugare la storia e l’inestimabile valore del nostro territorio a uno sguardo sempre rivolto al futuro in termini di tecnologie di raccolta ed estrazione. Tutto questo si traduce nel valore della conoscenza che contraddistingue da sempre la nostra azienda”.

Podio per l’azienda agricola Viola con il suo extravergine autoctono

Dal 1993 Ercole Olivario, manifestazione organizzata dall’Unione italiana delle Camere di Commercio in collaborazione con Camera di commercio dell’Umbria, Ministero dell’agricoltura, il Ministero delle imprese e del Made in Italy e Ice, con il sostegno di UNAPROL, Italia Olivicola e del CREA, è il concorso di riferimento per celebrare l’eccellenza dell’Olio Evo e le produzioni di qualità delle aziende da tutta la Penisola. A svelare i premiati di quest’anno: Giorgio Mencaroni, Presidente della Camera di Commercio dell’Umbria e del Comitato di coordinamento dell’Ercole Olivario e Federico Sisti, segretario generale della Camera di Commercio dell’Umbria.

Anche questa edizione ha confermato gli alti livelli qualitativi della produzione olearia Made in Italy, premiando non solo i migliori Extravergini e oli certificati Dop/Igp, le due principali categorie del concorso, ma ha previsto, inoltre, 7 riconoscimenti speciali per la miglior azienda al femminile e quella under 40, passando per la migliore in tema di turismo dell’olio, fino alla miglior digital communication e miglior packaging.

Un’edizione che ha celebrato il mondo dell’olio italiano a tutto tondo, sottolineando l’importante contributo di Ercole Olivarionella divulgazione della cultura dell’olio e nel riconoscimento di quelle realtà che, nonostante le dinamiche sempre più complesse del settore, investono in produzioni di qualità e, parallelamente, rispettose del territorio, portando in alto la bandiera dell’Olio Evo italiano, prodotto tipico della tradizione e dei paesaggi da nord a sud della Penisola.