PULIGNY MONTRACHET 1er CRU- PERRIÈRES 1987 – ANTONIN RODET

In Degustazione, Vino by editorLeave a Comment

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

PULIGNY MONTRACHET 1er CRU- PERRIÈRES 1987
ANTONIN RODET
13,5 % vol

di Luciano Nebbia

Il tempo passa per tutti, anche per questo Puligny Montrachet 1er Cru- Perrières di Antonin Rodet del 1987. Sicuramente colto nel momento del suo declino e questo colore oro antico tendente all’ambra, già lo denunciava. Ci saremmo però aspettati un vino decaduto, marcato dall’ossidazione, che avesse perduto completamente quella fisionomia consona a un prodotto del genere. Beh, in effetti abbiamo trovato un vino complesso, marcato da tratti, peraltro molto intriganti, di fiori e frutti molto maturi: ginestra e rosa appassita, agrumi (con scorza anche candita), kumquat, bergamotto, chinotto, fico nero e dattero fresco che dialogano con note di radice di liquirizia, frutta secca, la noce in evidenza, percorsi da sbuffi di cioccolato, da note di salgemma, da minerali leggermente fumé insieme a sentori di distillato che ricordano il Calvados, tutti percorsi da gentili respiri balsamici mentolati. In bocca conferma la sensazione percepita al naso, ha gusto pieno, non sfuggente, ancora fresco per la grande percezione salina, dotato di importante vena alcolica che insieme alla struttura dà tessitura a un assaggio di equilibrio invitante. Il retrolfatto riconsegna un frutto più fresco, dolce e di indirizzo esotico, accompagnato da una percezione di albicocca appassita che si fa largo nel lungo finale, dove l’alcol si affaccia con una certa veemenza. Insomma un vino nato con un certo indirizzo, che avevamo scoperto allora ricco di frutto fresco, e che a distanza di trenta anni ci regala diverse ma entusiasmanti sensazioni, il tutto suffragato dalla grande piacevolezza di beva.

Chiaramente va bevuto non pensando a cosa sia stato quel vino, ma bisogna apprezzarlo per quel che sa donare ora. Vino da meditazione, da formaggi erborinati o di capra a crosta fiorita.
Noblesse oblige!!
About the Author
Francesco D'Agostino

editor


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Iscriviti alla newsletter di Cucina & Vini !

Leave a Comment

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.