FILTRA GLI ARTICOLI

Gnocchi di patate della Val Pusteria ripieni di graukase e salsa alla barbabietola rossa

Vi potete divertire a preparare in casa la ricetta degli gnocchi di patate della Val Pusteria ripieni di graukase e salsa alla barbabietola rossa dello Chef Alessandro Martellini, i più pigri posso dirigersi direttamente all ristorante dell’Hotel Tyrol di Selva di Val Gardena (Bz)
Portata Primi piatti
Cucina Regionale Italiana
Porzioni 4 perosne
5 da 1 voto
VOTA
Chef Alessandro Martellini

Ingredienti  

  • 1 chilogrammo di patate della val pusteria
  • 2 uova intere
  • 350 g di farina 00
  • Sale

Per la farcia

  • 300 g di formaggio graukase
  • 150 g di panna fresca
  • Sale

Per la salsa di barbabietole

  • 1 chilogrammo di barbabietole rosse
  • 30 g di burro
  • Sale

Per la guarnizione

  • Misticanza
  • Finocchietto

Istruzioni 

  • Cuocere le patate a vapore per un’ora, quando saranno cotte pelarle quindi schiacciarle e settacciarle per evitare i grumi. Aggiungere le uova, la farina e un poco di sale, amalgamare tutto ottenendo una massa liscia e compatta. 
  • Realizzare la farcia, dunque mettere tutti gl’ingredienti all’interno di una ciotola e creare una fonduta – non troppo liquida – seguendo la tecnica del bagno maria. Disporre la fonduta ottenuta all’interno di stampi di silicone di forma semisferica e del diametro di 0,5 centimentri. Congelare la fonduta ottenendo 20 sfere.
  • Realizzare la salsa di barbabietole, dunque lavarle e pelarle quindi centrifugarle e ridurre il succo ottenuto su fuoce medio aggiungendo il burro e sale.
  • Confezionare gli gnocchi, stendere la pasta creando uno strato sottile,copparla con un coppa pasta del diametro di 5 cm ottentendo 20 dischi. Posizionare all’interno di ogni disco la sfera di fonduta ancora congelata, quindi chudere sigillare creando una pallina. Cuocere in acqua bollente per 4 minuti.
  • Versare all’interno di ogni fondina un mestolo di salsa calda di rape e sistemarvi 5 gnocchi. Guarnire il piatto con delle folgioline di insalata misticanza e del finocchietto.