Ristorante Berton a Milano

In In evidenza, ristoranti by vventuratoLeave a Comment

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

ristorante-berton-250x250 (2)

Siamo nel tempio di Andrea Berton, lo chef friulano che ha trovato nella città meneghina la sua terra di adozione dove ha affondato le radici professionali. Lo chef/imprenditore, dopo la fine dell’esperienza nel ristorante Trussardi alla Scala ( durata ben 7 anni e conclusasi nel 2012 ) dà il via alla sua attività imprenditoriale, aprendo su via Solferino prima Pisacco ( bistrot a prezzi contenuti ) e poi Dry ( tapas bar di grande tendenza nella movida milanese) ma certo non c’è due senza tre, soprattutto se il locale numero tre porta il suo nome e gli permette di esprirmersi con autenticità.
Nasce così a dicembre del 2013 il Ristorante Berton. Siamo nel quartiere Porta Nuova ex Varesine e l’impostazione architettonica del quartiere è delle più moderne grazie al progetto urbanistico ideato da Kohn Pedersen Fox, lo studio di architettura statunitense scelto dal comune di Milano per  dare nuova vita a questa parte della città. Il locale colpisce per la sua sobria eleganza. Curato nei minimi dettagli, tutto gioca intorno ad un alternarsi di legno e ferro che caratterizzano i quasi 400 metri quadrati di superficie dove alloggiano molto comodamente, 40 posti a sedere.
Se la forza di un locale è il primo impatto, quindi con il personale di sala, dobbiamo dire che Berton ha fatto un buon lavoro con i ragazzi che si occupano dell’accoglienza e del servizio poi. Mai invadenti, per nulla ingessati, discreti e armonici nel servizio.
Ma andiamo al sodo e parliamo di cosa si legge sul menù. Un ruolo primario – per niente scontato – nella proposta gastronomica di Berton ce l’ha il brodo a cui dedica un intero percorso di degustazione. Sette portate dedicate al comfort food più celebre al mondo.

Si parte dal merluzzo sfogliato, pane croccante agli spinaci e ravanelli, annaffiato con brodo prosciutto crudo. Un piatto che pur avendo tra i suoi ingredienti una materia prima molto saporita come il brodo di prosciutto, non cede il fianco alla sapidità concedendo invece una piacevolezza al palato determinata dai giusti intervalli di gusto alternati tra il pesce, il ravanello e il brodo stesso.

merluzzo con brodo di prosciutto crudo

Si continua con il risotto con code di gambero e brodo di crostacei alle erbe. Un piatto che da libera epressione al crostaceo grazie al brodo caldo che viene versato sulle code crude. Un’esplosione di mare al naso e al palato.
Risotto con gamberi
Dal mare si passa alla terra con una testina di vitello in abbinamento a verdure al limone, da manuale. La carne è di una scioglievolezza incredibile. Inutile il coltello.
Testina di vitello
Si continua con la carne e lo chef propone quella di piccione, un volatile con il quale si mettono alla prova tutti i grandi. E Berton fa centro anche con questa carne pregiata e complicata che nel suo piatto è accompagnata da mais, uva fragola e pop corn caramellati al lime. Anche qui, completa il piatto un brodo di piccione Piccione.
Il percorso dedicato al brodo si conclude con un brodo di tartufo  versato bollente nella fondina sul cui fondo giaciono sfoglie di parmigiano e cuori e gambi di carciofo. Anche qui, il brodo crea un’esplosione indescrivibile: il parmigiano si scioglie, il profumo del carciofo si libera. Piatto indimenticabile.
Tartufo carciofo e parmigianoSi passa alla dolcezza con un sorbetto di papaja e passion fruit su cialda croccante con crema al timo. Anche qui, grande gioco di profumi.Dessert
La conclusione è affidata ad una ricca piccola pasticceria: macaron all’olio extra vergine di oliva e vaniglia, cioccolatino alle arachidi, cioccolatino al mais salato e tartelletta alla fragola.Piccola Pasticceria
Berton è bravo ma non lo scopriamo di certo, noi s’intende. Ed ora che ha trovato la sua dimensione vera in un ristorante che oltre alla sua firma porta anche il suo nome, si esprime nella totalità delle sue capacità.
Esperienza indimenticabile questa al civico 13 di via Mike Bongiorno. Concedetevela.

di  Valentina Venturato e Arianna Bargilli

About the Author
Valentina Venturato

vventurato

Summary
Ristorante Berton a Milano - Il racconto di un'emozione
Article Name
Ristorante Berton a Milano - Il racconto di un'emozione
Description
Ristorante Berton a Milano - Il racconto di un'emozione
Author

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
[do_widget id="mc4wp_form_widget-2"]

Leave a Comment

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.