Seconda cotta per “La Zia Ale” la nuova birra dai sentori regionali

In Birra, Notizie by enricoLeave a Comment

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nasce da un felice gioco di squadra “La Zia Ale”, birra itinerante, gustoso e mutevole fiore all’occhiello della nuova Associazione Birra del Lazio

La Zia Ale, che si pronuncia eil per ricordare lo stile brassicolo e anche la regione, è il nome di un progetto di birra “collettiva” ma anche l’inizio di una bella storia, carica di promesse che vede come protagonisti otto birrifici laziali  uniti in un progetto regionale, la neonata Associazione Birra del Lazio (A.BI. Lazio), un organismo che sostiene e promuove la produzione di birra, valorizzando e rinforzando al contempo filiera e territorio. Hanno aderito all’associazione  Atlas Coelestis, BirradamareBirra del Borgo (Leonardo Di Vincenzo  è anche il presidente dell’associazione),  Turan, Free Lions, ItinerisMister Malto e Turbacci, storici microbirrifici laziali con alcune new entry e due importanti malterie la Saplo e l’Agroalimentare Sud. A sostegno dell’iniziativa la sinergia vincente di soggetti importanti quali AssoBirra, l’associazione degli industriali della birra e del malto, Arsial, l’agenzia regionale per lo sviluppo e l’innovazione dell’agricoltura del Lazio e Coldiretti Lazio. Ha ben sintetizzato l’iniziativa Erder Mazzocchi, presidente dell’Arsial, durante la recente presentazione alla stampa: “Abbiamo promosso questo progetto per costruire una nuova filiera agricola regionale su un prodotto che fino a oggi non era legato alla produzione agricola. Gli obiettivi sono due: contribuire alla crescita del Pil agricolo e costruire un……..  Continua Foto di gruppo per la Zia Ale

About the Author
Enrico Pozza

enrico


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Iscriviti alla newsletter di Cucina & Vini !

Leave a Comment

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.