Tenuta Villa Guerra. La tavola stellata e pop di Torre del Greco

Una tenuta settecentesca racchiusa tra il golfo di napoli e il vesuvio con ristorante gourmet alla carta, sala banchetti e orto biodinamico.

Il fascino di una villa storica immersa nel verde, la dedizione di una famiglia e la cultura dell’accoglienza uniti a una cucina di altissima qualità che valorizza i prodotti del patrimonio gastronomico campano e vesuviano: sono i valori di Tenuta Villa Guerra a Torre del Greco che consolida il proprio concept e annuncia le novità 2024.

Tenuta Villa Guerra. La tavola stellata e pop di Torre del Greco

La storica dimora si presenta in una nuova veste e con Alberto Annarumma, Stella Michelin, nuovo executive chef alla guida della brigata di Josè Restaurant, fiore all’occhiello della Tenuta. Un verde caldo e avvolgente colora le sale rinnovate del ristorante, luci calde e di atmosfera, opere d’arte e interventi di design contemporaneo per la tavola concorrono alla nuova esperienza Josè.

A Febbraio 2024 la grande attesa novità: gli antichi cellai della Villa rinascono a nuova vita con Tannica che sarà cantina con cucina, spazio di vini e non solo, luogo di esperienze gastronomiche diverse, di affinamento e conversazione. Ambienti di rara suggestione, sapori vesuviani e vini da tutta Italia.

Tenuta Villa Guerra. La tavola stellata e pop di Torre del Greco

Dalla primavera, spazio a Grill&Pizza: la formula easy e per tutta la famiglia di Tenuta Villa Guerra. Nell’ampio giardino di casa, tra alberi di agrumi e prato, la brace e la pizza – su cui trionfano i prodotti delle generose terre vesuviane, dei Monti Lattari e della vicinissima Penisola Sorrentina – diventano protagonisti di un’altra esperienza di consumo.

LA TENUTA e LA FAMIGLIA. Villa Guerra a Torre del Greco è una delle 122 ville costruite tra il XVIII e il XIX secolo lungo il celebre Miglio d’Oro, la strada che si snoda sulla costa vesuviana dove i nobili della corte borbonica fecero costruire le proprie ville per essere vicini alla Reggia di Portici, residenza estiva di re Carlo di Borbone. Oggi la villa dà il nome ad una Tenuta che rappresenta un’oasi verde nel cuore della cittadina e che fa dell’ospitalità ricercata il cuore dell’offerta. Tutte le attività fanno capo alla famiglia Confuorto. Giuseppe e Josè, anima della famiglia a cui è dedicato il ristorante principale, e il loro figlio Antonio impegnato quotidianamente nella gestione, comunicazione e accoglienza. Cura del dettaglio e amore per il buono e il bello sono al centro anche del comparto eventi. Menu versatili e servizio impeccabile sono disponibili sia nelle sale modulabili della villa che negli spazi all’aperto, a disposizione di chi desidera festeggiare in stile Villa Guerra ricorrenze private o eventi aziendali.

Tenuta Villa Guerra. La tavola stellata e pop di Torre del Greco
Lo chef Alberto Annarumma

JOSè RESTAURANT. Il fiore all’occhiello dell’offerta è indubbiamente Josè, il ristorante fine dining che dal 2019 è stato insignito di una Stella dalla Michelin, la più autorevole guida di settore che premia la cucina e l’ambiente, il servizio e l’atmosfera con rigidi parametri di valutazione. Da Dicembre 2023 la cucina di Josè è affidata allo chef Alberto Annarumma, un curriculum che vanta già numerosi riconoscimenti tra le migliori tavole della Campania. Classe 1973, originario di Pagani, in provincia di Salerno, Annarumma è un cuoco di esperienza che darà nuova verve all’idea di Nuova Cucina Vesuviana che la famiglia Confuorto porta avanti dagli esordi. Una sorta di manifesto che rappresenta il filo conduttore dell’intera offerta e che in questo caso definisce l’esperienza della cucina stellata in un contesto chiaro.

Tenuta Villa Guerra. La tavola stellata e pop di Torre del Greco

Della nuova cucina vesuviana fa parte ad esempio il piatto ‘O rraù, omaggio a Eduardo de Filippo, il piatto tipico della cucina napoletana che viene ultimato a tavola con un servizio speciale e con la “grattacas” (la grattugia che usavano i nonni). Le carni che concorrono a creare il sugo a lentissima cottura vengono servite a parte. Il servizio in sala è curato da un altro grande professionista, da 5 anni in forze a Tenuta Villa Guerra, il maitre Pasquale Marzano. Gli interni del ristorante raccontano con una sferzata di colore il cambiamento dell’intera struttura: le pareti di una delle sale sono state riscaldate da un verde intenso ma luminoso e che riesce a creare armonia con l’esterno della tenuta. Moderno, ma con un inequivocabile rimando all’antica tradizione della lavorazione del corallo, un ramo rosso decora ogni tavolo a marcare l’appartenenza con la cultura locale che permea il territorio.

Tenuta Villa Guerra
Via Nazionale, 414
Torre del Greco (NA) 80059
Tel. 081 8836298
www.joserestaurant.it