Assaggi in Puglia al Vinitaly 2018 – Cardone Vini

La prima cantina che visitiamo è Cardone Vini, espressione dell’area di Locorotondo, cittadina arroccata sulle Murge meridionali

Incontriamo Marianna e Vito Cardone, i fratelli che attualmente rappresentano l’azienda familiare Cardone Vini, entrata nel mondo del vino di qualità negli anni Ottanta, quando papà Franco, dopo aver preso le redini della realtà paterna negli anni Settanta, decide di cominciare ad imbottigliare. Siamo a Locorotondo, la bianca città che domina la Valle d’Itria, famosa nel mondo per i suoi trulli, caratterizzata da importanti escursioni termiche e da temperature medie di 15°C, inferiori ad altre aree regionali: peculiarità che la rendono storicamente vocata ai vini bianchi e che hanno suggerito ai Cardone d’impiantare anche pinot nero. La gamma di etichette è ampia e comprende bianchi, rossi, rosati e bollicine. Interessante sottolineare il bianco tradizionale per eccellenze, il Valle d’Itria Verdeca Igt 2017, a base dell’omonimo vitigno. Vino bianco da 12 gradi alcolici, è immediato nell’espressività aromatica che fonde pesca, mela, ananas con biancospino e artemisia, percorsi da freschezze vegetali di melissa e da belle note di mandorla. Bilanciato, fresco e sapido, è dotato di morbidezza e tessitura adeguate per una beva veramente piacevole e invitante; e un prezzo sbalorditivo, soli sei euro allo scaffale! Rapporto qualità prezzo non comune. In due può non bastare. (F. D’A.)