Associazione Strada dell’Olio Extravergine di Oliva DOP “Umbria”

Intensa attività dell'Associazione, dall'Ulivo della Rinascita alle “Passeggiate & buon gusto. Tra borghi, ulivi e fattorie”

L’Associazione, nonostante la pandemia, è sempre stata in fermento e ha studiato concrete e interessanti attività in attesa della completa ripresa economica e turistica della Regioe.

Già a marzo, esattamente domenica 21, in occasione dell’arrivo della primavera e della “Giornata internazionale della Poesia”, è stato piantato un ulivo nei borghi di Assisi, Bevagna, Campello sul Clitunno, Castiglione del Lago, Città della Pieve, Massa Martana, Spoleto, Spello, Todi e Trevi come primo passo  per la costruzione dell’Itinerario Oleoturistico tra Borghi, Poesia e Ulivi lungo la Strada dell’Olio Extravergine di Oliva DOP Umbria. Gli ulivi sono stati piantati in luoghi con un valore simbolico, all’interno dei percorsi in ogni borgo, in modo da far percepire anche ai futuri visitatori l’indissolubile legame del territorio a questa coltura che prevale nel paesaggio umbro.

Associazione Strada dell’Olio Extravergine di Oliva DOP “Umbria”
Paesaggio olivato intorno al Castello di Campello sul Clitunno

La messa a dimora degli ulivi è stata accompagnata dadiverse azioni creativee accanto ad ogni pianta è stata apposta una targa ricordo che riporta un poema selezionato dall’artista di origini umbreCostanza Ferrini, e che accompagnerà la crescita dell’ulivo.

Questa iniziativa è stata immediatamente accolta con favore dalle amministrazioni comunali che, in base al territorio di appartenenza, hanno piantato ulivi di varietà autoctonechedifferenziano la DOP Umbria nelle 5 sottozone di coltivazione in cui è suddivisa la regione, e precisamente ad Assisi è stato piantato un ulivo di cultivar Moraiolo, a Bevagna di cultivar Frantoio, a Campello sul Clitunno di varietà Moraiolo, a Castiglione del Lago di cultivar Dolce Agogia, a Città della Pieve di cultivar Frantoio, a Massa Martana di varietà Leccino, come anche a Spoleto, Spello, Todi e Trevi.

Questa circostanza di piantare un ulivo, ha un forte significato simbolico legato alla rinascita post pandemia ed è un simbolo per ribadire il legame che il territorio umbro ha con questa pianta. In definitiva questa festa è stata proposta dalla Strada dell’Olio Extravergine di Oliva DOP Umbria, proprio per ribadire che l’Umbria è certamente terra vocata per eccellenza all’oleoturismo.

Associazione Strada dell’Olio Extravergine di Oliva DOP “Umbria”
Ulivi della Rinascita – Targhe con Poemi

Successivamente, ad aprile, sono entrati a far parte dell’Associazione l’azienda Passo della Palomba di Todi, il Frantoio Ranchino di Orvieto e il Frantoio Suatoni di Amelia.

L’azienda Passo della Palomba, composta da un complesso di casali tipici umbri, immersi tra 15 ettari di ulivi terrazzati e 4 ettari di vigne è gestita da Alessandro e Claudia Gilotti che qui vivono ed hanno iniziato la loro seconda vita e la loro seconda professione: fare Vino e Olio evo di altissima qualità e offrire ricettività turistica rurale.

Associazione Strada dell’Olio Extravergine di Oliva DOP “Umbria”

Il Frantoio Ranchino ubicato a 450 mt s.l.m., a cavallo tra i comuni di Orvieto e Porano è un’azienda familiare, che coltiva circa 9000 ulivi, che crescono su terreni vulcanici, una rarità per l’Umbria. Proprio il terreno conferisce all’olio EVO. del Frantoio Ranchino una particolare sapidità che lo rende unico e riconoscibile. Eugenio, il proprietario, un giovane e meticoloso agronomo, ha scelto di togliere dalla sua proprietà la vigna per impiantare ulivi. Eugenio Ranchino ha scelto di coltivare in maniera tradizionale guardando alla sostenibilità ambientale, paesaggistica ed economica, facendo anche innovazione e nei nuovi impianti ha collocato cultivar diverse da quelle normalmente presenti nell’areale orvietano, varietà antiche o meno diffuse, come la Gentile di Anghiari, la Borgiona, l’Itrana e il Leccio del Corno.

Associazione Strada dell’Olio Extravergine di Oliva DOP “Umbria”

Il Frantoio Suatoni di Amelia produce un olio extravergine di oliva di alta qualità, da diverse varietà di olive (Frantoio, Pendolino, Leccino, Moraiolo e Rajo, una cultivar molto antica che caratterizza l’areale amerino). Le olive dei 6000 ulivi, coltivati a partire dal 1996 in agricoltura biologica, vengono ancora raccolte rigorosamente a mano e frante con un moderno sistema a ciclo continuo. Il Frantoio, fondato da Franco Suatoni nel 1949 è attualmente seguito dal figlio Francesco, che si occupa di agronomia e produzione, e da Giuditta, interprete prestata all’agricoltura, che segue il mercato estero, vendendo olio, esperienze e territorio. Vicino al Frantoio c’è un Agriturismo dove oltre al soggiorno, vengono proposte esperienze alla scoperta del mondo e della tradizione olearia: visite al frantoio, passeggiate negli uliveti secolari, guide all’assaggio e attività ludico didattiche a tema olio anche per i più piccoli.

Associazione Strada dell’Olio Extravergine di Oliva DOP “Umbria”

Successivamente è stata data vita a un programma di esperienze tra natura, cultura ed enogastronomia in Umbria, denominata “Passeggiate & buon gusto. Tra borghi, ulivi e fattorie”. Questo è il nuovo format di esperienze tra natura, cultura ed enogastronomia in Umbria, nato dalla collaborazione tra la Strada dell’olio EVO DOP Umbria e due associazioni umbre che si occupano di escursioni a piedi, “L’Olivo e la Ginestra” e “I Tuoi cammini”. Il progetto è volto ad evidenziare l’indissolubile connubio tra la valorizzazione dell’Olio extravergine di oliva e del paesaggio da cui proviene, gli oliveti umbri, simbolo identitario della cultura umbra. Nei sabati di maggio, giugno e luglio, sarà possibile  partecipare alle passeggiate guidate dalle guide dell’Associazione I Tuoi Cammini e l’Olivo e la Ginestra che porteranno i visitatori alla scoperta dei borghi umbri ad alta vocazione olivicola, tra gli ulivi e nelle aziende agricole e frantoi associati alla Strada dell’olio EVO DOP Umbria, luoghi in cui poter fare degustazioni di olio EVO in abbinamento agli altri prodotti di eccellenza locali ed esperienze dirette nei luoghi di produzione.

Associazione Strada dell’Olio Extravergine di Oliva DOP “Umbria”
Todi

Il programma ha preso il via sabato 22 maggio con una passeggiata nei pressi di Todi, la città più vivibile al mondo, in cui il centro urbano e la campagna convivono in maniera perfetta. È proprio nelle campagne che si affacciano sulla città di Todi, in località Cecanibbi, che è partita una passeggiata condotta da una guida escursionistica dell’Associazione “I Tuoi Cammini” di Assisi, con partenza dall’Azienda Agricola Passo della Palomba dove si è tenuta la visita dell’azienda, la degustazione di oli EVO e un aperitivo al tramonto.

Associazione Strada dell’Olio Extravergine di Oliva DOP “Umbria”
Azienda Agricola Passo della Palomba

Il successivo sabato 29 maggio, è stata proposta una passeggiata nei pressi del borgo di Giano dell’Umbria (PG) che è iniziata e terminata presso l’Agricola Locci, passando dall’antica Abazia di San Felice salendo poi fino ai primi contrafforti dei monti Martani e quindi visitare il borgo medioevale di Giano dell’Umbria. Lorenzo Locci una degustazione degli oli extravergine d’oliva, primo fra tutti quello prodotto con la preziosa cultivar locale San Felice, abbinati con prodotti del territorio e per finire un aperitivo al tramonto.

Associazione Strada dell’Olio Extravergine di Oliva DOP “Umbria”
Giano dell’Umbria (PG)

L’Agricola Locci si è distinta, alla XXIX edizione del Premio nazionale Ercole Olivario, attraverso il riconoscimento a Lorenzo, della Menzione di merito “Giovane Imprenditore”, diventando il giovane ambasciatore dell’Olio di qualità dell’Umbria.

Associazione Strada dell’Olio Extravergine di Oliva DOP “Umbria”
Agricola Locci

Per sabato 5 giugno, è prevista una passeggiata a Monte del Lago, nei pressi del borgo di Magione (PG). Dal centro del piccolo borgo, si salirà gradualmente verso Montecolognola, splendido paese posizionato sulla cima di un colle che domina la sponda settentrionale del Lago Trasimeno. Quindi, si scenderà sino a raggiungere un sentiero che costeggia la riva del accompagnati da splendidi panorami sul Trasimeno e le sue isole, oliveti, ginestre, cisti (le così dette “rose di maggio”) rosa e bianchi, nel pieno della fioritura.

Associazione Strada dell’Olio Extravergine di Oliva DOP “Umbria”
Lago Trasimeno

Al termine della camminata, si farà ritorno a Monte del Lago, dove si sarà ospitati da Luca Palombaro nella sua “Fattoria Palombaro” che, da quasi un secolo, produce con passione olio extravergine di oliva, che verrà degustato insieme a formaggi, salumi e del buon vino e che si concluderà con il classico aperitivo al tramonto.

Associazione Strada dell’Olio Extravergine di Oliva DOP “Umbria”
Olivo secolare nella Fattoria Luca Palombaro

Questo il calendario delle prossime uscite previste:

Giugno 2021

Sabato 12 giugno – Torgiano – Az. Agr. La Montagnola

Sabato 19 giugno – Trevi – Az. Agr. I Mandorli

Sabato 26 giugno – Campello sul Clitunno – Az. Agr. Marfuga

Luglio 2021

Sabato 3 luglio – Foligno – Frantoio Tega

Sabato 10 luglio – Perugia – Frantoio Batta

Sabato 17 luglio – Bettona – Azienda Agraria Mannelli Giulio

Per il programma aggiornato e ulteriori informazioni: www.stradaoliodopumbria.it

Associazione Strada dell’Olio Extravergine di Oliva DOP “Umbria”