Aventina Carne e Bottega. Novità dell’estate romana

Banco per fare una grande spesa di qualità dal pane alla carne. E poi tavoli, esterni e interni, per aperitivo e cena

In un’estate italiana, ancora figlia di una pandemia che ha lasciato il segno, la Capitale a tratti si mostra pronta a ripartire. Lo fa con nuovi spazi dove la quotidianità e la qualità s’incontrano per produrre effetti gustosi e nuovi.
In questo contesto e con queste motivazioni ha aperto Aventina – Carne e Bottega, un vero e proprio emporio di eccellenze, dove acquistare le migliori etichette di vino e bollicine italiane ed estere, tante selezioni gastronomiche dalla pasta, al tonno, dal riso ai prodotti sottolio da scegliere sia dallo scaffale che dal banco del fresco. E poi c’è la possibilità di trovare le migliori carni italiane e straniere. Non solo. Aventina ha concepito anche uno spazio ristorante, dotato di un pratico e ampio dehor, il tutto nel centrale quartiere Aventino.

Aventina Carne e Bottega. Novità dell’estate romana

Di Aventina piace è il mood, l’atmosfera che trasmette quando si decide di andare a comprare dei prodotti buoni grazie al lavoro di una filiera artigianale ben selezionata. Al banco si sceglie tra tante referenze a partire da una selezione di cinque prosciutti tagliati a mano, tra cui lo spagnolo Jamòn Joselito. Ci sono i suini di Cinta senese di Casamonti, le bontà dell’Antica Norcineria con il Prosciutto Bazzone, quelle della Tuscia di Fabrizio Nocci maestro del prosciutto di Mangaliza di Villa Caviciana. E ancora il Capocollo Santoro di Martina Franca e il crudo di San Daniele di Camarin. E non mancano i formaggi ci sono i siciliani de La Paisanella e talte altre referenze. Bello anche l’angolo del pane che vede la collaborazione con Roscioli.

Aventina Carne e Bottega. Novità dell’estate romana

A capo di questo locale poliedrico ci sono Andrea Ceccarelli, imprenditore del settore immobiliare e Francesco Rosati, general manager, rientrato dall’Olanda dopo una esperienza pluriennale ad Amsterdam in prestigiose compagnie di settore. A dirigere la cucina c’è lo chef Matteo Militello, bravo conoscitore della cucina di carne. Grande attenzione alla materia che da parte di Militello è partita ben prima dell’apertura al pubblico, quando si è messo alla ricerca di allevamenti senza impiego di OGM o antibiotici, piccole fattorie che valorizzano il rapporto uomo-animale dove non esiste lo stress favorendo così la resa di carni e latte.

Tra i tagli di carne che si possono acquistare e portare via o scegliere da mangiare al tavolo c’è la Fassona piemontese di Oberto, per gli amanti del genere c’è il coniglio, in questo caso di razza grigio di Carmagnola. Non mancano poi la Sashi di origine finlandese o la Rubia Gallega come massima espressione della carne spagnola.  

Per chi sceglie Aventina per una spesa di qualità potrà contare ogni giorno sulla pasta fresca del pastificio Mauro Secondi, per la secca ci sono i formati di Zaccagni, Gemme del Vesuvio e Vicidomini. Il riso Carnaroli puro è di Meracinque e di Cascina Oschiena. La bella cantina raccoglie 250 etichette selezionate dal sommelier Gabriele Giannattasio.

Aventina – Carne e Bottega
Viale della Piramide Cestia 9
Telefono 06 66594151 – Email info@aventinaroma.com
Orari di apertura:
Bottega 9:30 – 14:00 / 16:00 – 20:00 
Ristorante 18:00 – 22:30