Fazio – Sicilia – Bererosa 2020

In Bererosa 2020 by editorLeave a Comment

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sicilia Rosato Brusio 2019
Doc

Gradazione: 12% vol
Uve: blend di uve autoctone
Il vino: rosa cerasuolo chiaro, è fresco e floreale di rosa, peonia e sambuco che vanno a dialogare con la ciliegia, la fragola, la susina rossa, il lampone; sale lentamente per diventare protagonista la dote agrumata di arancia e kumquat accompagnata da mandorla secca e in confetto e da respiri minerali di selce e gesso.  Decisamente secco, fresco e sapido, ha buona morbidezza e discreta tessitura, con una progressione gustativa guidata dalla sinergia acido-sapida che non crea spigoli. Subito fiore e frutto, poi il vino si sposta sulla percezione agrumata densa di mineralità.
L’abbinamento: servire su filetto di pezzogna in camicia di zucchine alla salsa di soia.

 

Sicilia Nerello Mascalese Rosé Extra Dry
Doc metodo Martinotti​

Gradazione: 12% vol
Uve: nerello mascalese
Il vino: gioca sui contrasti, i chiaroscuri, e irretisce; in bocca tensione e salinità si confrontano con morbidezza e cremosità. Di un affascinante rosa pallido con riflessi arancio e perlage molto sottile, ha carattere e gentilezza al naso, dove l’arancia dialoga con la rosa e il mughetto; qualche istante e si inizia a percepire il lato più scuro e coinvolgente del vino nei toni di mora, susina nera, fico, visciola, gelso nero, declinati anche in gelatine e poi torna sui registri iniziale scoprendo la pesca, la pera, il gelso bianco mentre toni minerali di selce e salgemma attraversano il quadro. Morbido, cremoso, fresco e salino, ha trama media e una bella progressione agile che poggia sulla sapidità e riporta la “macedonia” del naso con un profilo di salgemma ad avvolgere.
L’abbinamento: perfetto con linguine alle cicale di mare.

 

Sicilia Rosé 875 Extra Dry
Doc metodo Martinotti

Gradazione: 12% vol
Uve: nerello mascalese
Il vino: Accogliente e leggiadro, si sviluppa affilato e vitale. Di colore rosa cipria chiaro con bollicine fini, è invitante al naso nel porgersi gioioso di arancia bionda e rossa, fuse con profumi di glicine, fiore di sambuco e di limone, e ancora lampone, fragola, bacca di sambuco, lime, pesca, mela, pera, con cenni di frutto in caramelle, tutti sfumati da minerali di gesso. Molto fresco, leggero, sapido e cremoso, la morbidezza e la vaga dolcezza all’ingresso riportano deciso il frutto polposo e profumato, poi la tensione acido-sapida fa convergere le percezioni sulla lingua e la progressione è tutta degli agrumi freschi, con gesso e salgemma.
L’abbinamento: godetelo con gamberoni al vapore in salsa guacamole.

 

 

Torna alla pagina principale di Bererosa 2020 web

 

About the Author
Francesco D'Agostino

editor


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Iscriviti alla newsletter di Cucina & Vini !

Leave a Comment

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.