Il 22° Sol d’Oro all’insegna dell’olio extravergine italiano

Al Sol d’Oro l’Italia vince ben 19 medaglie, sul podio anche la Spagna e ad un’azienda italiana il premio Sol d’Oro Challenge 2024

Ancora una volta l’Italia dell’olio extravergine di oliva conferma la sua leadership nell’ambito del premio Sol d’Oro Emisfero Nord, anche se l’alta qualità generale ha impegnato a fondo il panel di giudici nell’assaggio dei 450 campioni provenienti dagli 11 Paesi partecipanti: Italia, Francia, Spagna, Portogallo, Croazia, Slovenia, Grecia, Turchia, Algeria, Marocco, Tunisia. Una sfida molto combattuta nelle otto categorie in gara: Fruttato leggero, Fruttato medio, Fruttato intenso, Dop-Igp, Biologico, Monovarietale, Absolute Beginners e nella nuova categoria pensata per i Big Producers, dedicata all’industria olearia, alle imprese di imbottigliamento e a tutte le realtà che producono e imbottigliano grandi quantità di olio extravergine di oliva.

Al Sol d’Oro l’Italia vince ben 19 medaglie, sul podio anche la Spagna e ad un’azienda italiana il premio Sol d’Oro Challenge 2024

La regione con più medaglie è la Puglia (5), seguita dal Lazio con 4, Sicilia, Sardegna e Umbria con 2 e una  a Campania, Trentino, Toscana e Calabria, per la prima volta sul gradino più alto del podio.

Nelle cinque categorie oli extravergine fruttato intenso, medio, leggero, monovarietali e biologico e Absolute Beginners ben 19 sono andate all’Italia e solo 5 alla Spagna, che conquista cinque medaglie, quattro d’argento e una medaglia di bronzo e ritorna sul podio dopo la clamorosa assenza del 2023, duramente colpita dalla violenza dei cambiamenti climatici.

Al Sol d’Oro l’Italia vince ben 19 medaglie, sul podio anche la Spagna e ad un’azienda italiana il premio Sol d’Oro Challenge 2024
Il Panel dei degustatori

A definire i piazzamenti, una giuria di degustatori professionali internazionali che hanno condotto in blind tasting tutte le sezioni di assaggio, composta da: Giuseppe Giordano, Giulio Scatolini, Luigi Centauri, Simone De Nicola, Carlotta Pasetto, Fulvio Genovese, Antonio Volani, Roberta Ruggeri, Sonda Laroussi dalla Tunisia, Ernest Kante dalla Slovenia, Na Xie dalla Cina, Anunciacion Carpio dalla Spagna, Milena Bukar Miklavcic dalla Slovenia, Miciyo Yamada dal Giappone.

Il capo Panel, Marino Giorgetti, ha affermato che:” I riflettori  sono puntati su tutto il bacino mediterraneo, che al Sol d’Oro 2024 annovera riconoscimenti anche per oli provenienti dalla Slovenia, dalla Grecia e dalla Spagna, a conferma di una qualità elevata, nonostante i cali produttivi e le avversità climatiche che hanno caratterizzato la recente annata produttiva. Un ringraziamento va anche a Fundaciòn del Olivar che ci ha supportato a livello tecnico con la tecnologia Intrapanel”.

Al Sol d’Oro l’Italia vince ben 19 medaglie, sul podio anche la Spagna e ad un’azienda italiana il premio Sol d’Oro Challenge 2024
Marino Giorgetti – Capo Panel

Gli oli vincitori e quelli insigniti di Gran Menzione possono riportare in etichetta la dizione “Concorso Internazionale Sol d’Oro Emisfero Nord 2024” con colori e diciture diverse a seconda del premio attribuito (Sol d’Oro – Sol d’Argento – Sol di Bronzo – Gran Menzione).

Il Sol d’Oro Challenge 2024, riconoscimento che premia la migliore performance complessiva, vola a Terracina (Latina), all’Azienda Americo Quattrociocchi, che si aggiudica il diritto di partecipare gratuitamente alla 29ª edizione di SOL, International Olive Oil Trade Show, in programma nel 2025.

Al Sol d’Oro l’Italia vince ben 19 medaglie, sul podio anche la Spagna e ad un’azienda italiana il premio Sol d’Oro Challenge 2024

La cerimonia ufficiale di premiazione del Concorso internazionale Sol d’Oro 2024 – Emisfero Nord, con la consegna dei diplomi ai vincitori di Sol d’Oro, d’Argento e di Bronzo, delle Gran Menzioni riservate ai finalisti, si svolgerà domenica 14 aprile, in Sala Vivaldi, al Palaexpo di Veronafiere, alle ore 15. Durante la 28ª edizione di SOL, in programma dal 14 al 17 aprile in concomitanza con Vinitaly, per i buyer esteri sarà organizzato un «walking around tasting» dei vincitori del Sol d’Oro, riconoscimento sempre più prestigioso fra gli operatori e che rappresenta un veicolo di comunicazione e marketing particolarmente efficace anche in fase di promozione del prodotto. Gli oli extravergine che hanno conquistato le medaglie al 22° Sol d’Oro, inoltre, saranno al centro di degustazioni guidate e abbinamenti con piatti particolari, mentre all’Evo bar, una delle novità del SOL 2024 di Verona, si potranno trovare in degustazione libera gli oli extravergine premiati con la Gran Menzione.

Questo l’elenco dei vincitori:

CATEGORIA EXTRAVERGINE – FRUTTATO LEGGERO

“SOL D’ORO” – “Moresca Dop Monti Iblei” – Az. Agr. Fisicaro Sebastiana -Frantoio Galioto – Ferla (SR) – Sicilia
“SOL D’ARGENTO” – “Phenomenal” – Cielo Y Tierra Olive SL – Jaèn (Jaèn) – Spagna
“SOL DI BRONZO” – “Ispiritu Sardu” – Masoni Becciu di Deidda Valentina – Villacidro (VS) – Sardegna

CATEGORIA EXTRAVERGINE FRUTTATO MEDIO

“SOL D’ORO” – “Schinosa La Coratina” – Az. Agr. Di Martino SAS – Trani (BT) – Puglia
“SOL D’ARGENTO” – “Dominus Cosecha Temprana” – Monva S.L. – Mancha Real (Jaèn) – Spagna
“SOL DI BRONZO” – “Verde” – Miceli & Sensat Az. Agr. Biologica – Monreale (PA) – Sicilia

CATEGORIA EXTRAVERGINE FRUTTATO INTENSO

“SOL D’ORO” – “M. Elodia” – Tenuta Severini SS Agricola – Mottafollone (CS) – Calabria
“SOL D’ARGENTO” – “Olio Extravergine di Oliva Cetrone Novolio” – Az. Agr. Alfredo Cetrone – Sonnino (LT) – Lazio
“SOL DI BRONZO” – “Mimì” – AZIENDA AGRICOLA DONATO CONSERVA – Modugno (BA) – Puglia

CATEGORIA BIOLOGICO

“SOL D’ORO” – “Viride Coratina Bio” – Marsicani Nicolangelo – Morigerati (SA) – Campania
“SOL D’ARGENTO” – “Classico” – Americo Quattrociocchi – Terracina (LT) – Lazio
“SOL DI BRONZO” – “Finca La Torre Selection Hojiblanca” – Aceites Finca La Torre SLU – Bobadilla – (Màlaga) – Spagna

CATEGORIA DOP-IGP

“SOL D’ORO” – “Uliva – Dop Garda Trentino” – Agraria Riva del Garda SCA – Riva del Garda (TN) – Trentino
“SOL D’ARGENTO” – “El Empiedro – Dop Priego De Cordoba” – SCA Olivarera La Purisma – Priego de Còrdoba (Còrdoba) – Spagna
“SOL DI BRONZO” – “Riserva Castel Vecchio Igp Toscano” – Frantoio Franci – Montenero d’Orcia (GR) – Toscana

CATEGORIA MONOVARIETALE

“SOL D’ORO” – “Alphabetum” – Masoni Becciu di Deidda Valentina – Villacidro (VS) – Sardegna
“SOL D’ARGENTO” – “Olivastro” – Americo Quattrociocchi – Terracina (LT) – Lazio
“SOL DI BRONZO” – “Luma Selezione” – Az. Agr. Lamacupa – Corato (BA) – Puglia

CATEGORIA ABSOLUTE BEGINNERS

“TARGA D’ORO” – “Europa” – Di Girolamo Massimiliano – Sonnino (LT) – Lazio
“TARGA D’ARGENTO” – “Federicus II” – Ruggiero Mario – Terlizzi (BA) – Puglia
“TARGA DI BRONZO” – “Canale” – Frantoio Ranchino – Orvieto (TR) – Umbria

CATEGORIA BIG PRODUCERS

“TARGA D’ORO” – “Monini Monocultivar Coratina Bio – Extra Virgin Olive Oil” – Monini SPA – Spoleto (PG) – Umbria
“TARGA D’ARGENTO” – “Rincon de la Subbètica – Dop Priego de Còrdoba” – Almazaras La Subbètica – Carcabuey (Còrdoba) – Spagna
“TARGA DI BRONZO” – “Don Gioacchino” – Sabino Leone – Canosa di Puglia (BT) – Puglia

“SOL D’ORO CHALLENGE 2024”

Americo Quattrociocchi – Terracina (LT) – Lazio