Marche Sparkle 2023

Le bollicine delle Marche in Sparkle 2023, ventunesima edizione della guida dedicata ai migliori spumanti italiani

Pensare che sia di grande attualità nelle Marche l’aperitivo con un bel calice di bollicine, e non solo in estate, è una considerazione certamente giusta. I più giovani forse non sanno che in questa regione la cerimonia dell’aperitivo sia di attualità da almeno cinquanta anni, tanto che la produzione di vino spumante nelle Marche è presente da molto tempo. Non sono mai state fatte scelte decise, però, per creare un movimento spumantistico che avesse una risonanza nazionale e le migliori espressioni di territorio sono state sempre pensate e realizzate all’interno della Denominazione Verdicchio dei Castelli di Jesi, la cui produzione della tipologia spumante si è avvicinata a duecentosettantamila bottiglie nella campagna vitivinicola 2021-2022 (dato Icqrf). Ma vediamo i numeri in gioco in una regione che comunque mette sul mercato oltre tredici milioni di bottiglie.

TipologiaVARIETALI/DOCG/IGTDOCGENERICITotale
2021-20220,531,7511,2513,53
2020-20210,361,659,9211,93
Variazione47,34%5,45%13,49%13,40%
Milioni di bottiglie (dati Icqrf)

La sua crescita è perfettamente in linea con quella nazionale, sintomo di una regione che punta sul prodotto. I numeri mettono in risalto che la maggioranza della produzione è sugli spumanti generici, ovvero che il legame con il territorio non è ancora ritenuto strategico. Abbiamo infatti raggruppato le categorie dei vini Docg, Igt e varietali per raggiungere un valore significativo. Rifacendoci ora al prodotto Doc, dobbiamo aggiungere che oltre un milione e trecentomila bottiglie, della campagna 2021-2022, sono Prosecco Doc, cosa che limita a poco più di quattrocentomila pezzi il bottino delle denominazioni marchigiane (dati Icqrf). Quest’anno nessun acuto dalle Marche in bacheca, ne abbiamo avuti nel passato sia dal Verdicchio dei Castelli di Jesi sia da spumanti generici, entrambi metodo classico. Il verdicchio è un’uva versatile che si presta a produrre bene tutte le tipologie di vini e per questo consente di essere interpretata in modi estremi con lo stesso metodo produttivo, in questo caso il metodo classico: da un lato vini freschi leggiadri, leggeri e invitanti, dall’altro espressioni complesse e un po’ austere che richiedono tempo per essere lette. Forse il classico compromesso tra le due posizioni è quello che ci si aspetta per un vino che possa rappresentare al meglio il territorio e ambire alle 5 sfere.
Quest’anno pochi vini, le migliori prestazioni come sempre dai metodo classico, tra cui spiccano due etichette da uve verdicchio, guarda caso.

Gran Cuvée Brut 2016

Gran Cuvée Brut 2016

Di bella freschezza e agilità, mostra caratteri interessanti nei tratteggi speziati e vegetali. In bocca è coerente ma di profilo ...
Leggi Tutto
Gran Cuvée Gold Brut 2011

Gran Cuvée Gold Brut 2011

Coinvolgente, di piglio goloso e fragrante, fine; poi un po’ maturo, con tostature profonde. In bocca è gentile e vitale, ...
Leggi Tutto
Madreperla Brut 2017

Madreperla Brut 2017

Non urla ma pacatamente presenta il suo bagaglio olfattivo di gran carattere, dotato di profondità e poco frutto, per un ...
Leggi Tutto
Passerina Brut

Passerina Brut

Al naso è semplice su minerali e vegetali, seguiti dal frutto e da sentori alcolici. Meglio in bocca, dove è ...
Leggi Tutto
Passerina Brut

Passerina Brut

Impressioni fragranti di frutto dominano un naso giocato sulla leggiadria che si declina nel fiore e in dolci note vegetali ...
Leggi Tutto
Passerina Extra Dry

Passerina Extra Dry

Vino semplice, con tratti appena rustici per una dote alcolica leggera, ma percepibile. Porge toni fioriti e frutto, mentre in ...
Leggi Tutto
Perlugo Zero

Perlugo Zero

Impressioni delicatamente dolci di frutto e pasticceria si alternano a scie vegetali e boccioli di fiori chiari. Al palato conferma ...
Leggi Tutto
The Rose Rosé Brut 2016

The Rose Rosé Brut 2016

Impressioni scure di frutto si mescolano a tostature, mentre fiori campestri preludono a un finale minerale. In bocca si rivela ...
Leggi Tutto
Verdicchio dei Castelli di Jesi ’68 Extra Brut 2018

Verdicchio dei Castelli di Jesi ’68 Extra Brut 2018

Vino complesso, diverso, molto profondo, di stile austero, tra balsami e minerali. In bocca la freschezza gli dà una bella ...
Leggi Tutto
Verdicchio dei Castelli di Jesi Millesimè Pas Dosé 2015

Verdicchio dei Castelli di Jesi Millesimè Pas Dosé 2015

Profondo, è un vino di stile un po’ austero, sia al naso, dove la mineralità, i toni fumé e tostati ...
Leggi Tutto
Verdicchio dei Castelli di Jesi Riserva Brut 2019

Verdicchio dei Castelli di Jesi Riserva Brut 2019

Tutto freschezza e leggiadria nel porgere fiori profumati e frutti succosi. In bocca conferma la sua vitalità poggiata su una ...
Leggi Tutto